Brunello Cucinelli for Humanity: dona 30 milioni di Euro in capi

Brunello Cucinelli for Humanity: dona 30 milioni di Euro in capi

Cucinelli for Humanity

Un problema consistente nel mondo della moda post Covid è quello dei prodotti rimasti invenduti. Un tema molto rilevante questo. Le aziende stanno pensando bene a cosa farne, se rimetterli sul mercato, svenderli o peggio di distruggerli. Ma la scelta di Brunello, con Cucinelli for Humanity, è un’opera di bene per chi ne ha davvero bisogno.

Brunello Cucinelli for Humanity, cos’è? Il noto brand ha deciso di fare di questi capi, rimasti invenduti, un progetto umanitario. Lo scopo è quello di donare 30 milioni di Euro, valore stimato della merce rimasta nei negozi durante il lockdown, ed etichettati proprio così “Brunello Cucinelli for Humanity”.

cucinelli
famiglia Cucinelli for Humanity

Alla distribuzione di questa iniziativa penserà la famiglia Cucinelli: Brunello, la moglie, le due figlie e i corrispettivi mariti, uno dei quali è l’amministratore delegato dell’area prodotto e operations; con l’aiuto anche di un comitato, costituito per l’occasione, di cui fa parte Luca Lisandroni (l’amministratore al quale sono affidati i mercati).

Progetto a sostegno dell’Umanità con Cucinelli for Humanity

I capi verranno donati a favore dei più bisognosi. Cosi facendo l’azienda vuole trasformare un dato negativo, in un gesto positivo e concreto per la società; anche per elevare la dignità dell’uomo e di tutti coloro che hanno contribuito alla realizzazione di questi capi e renderli onore.

cucinelli
Progetto a sostegno dell’Umanità

Il valore commerciale e manifattura è lo stesso, ma il significato è fortemente aumentato. Per l’azienda è uno dei momenti umanistici più significativi, l’armonia tra profitto e il dono.

Ancora però l’azienda non ha specificato i destinatari effettivi di questa donazione.

Le stime per il 2020 Cucinelli

Intanto il consiglio di amministrazione (Cda di Solomeo) ha anche aggiornato le stime di fatturato per il 2020. Le vendite sono diminuite circa del 29% rispetto allo stesso periodo del 2019, ma l’azienda è ottimista e non si arrende.

Brunello prospetta un positivo terzo e quarto trimestre che porterà a un leggero calo del fatturato del 2020 intorno al 10%, immaginando così un 2021 in netta ripresa!

LEGGI ANCHE:

SUCCESSIONE BRUNELLO CUCCINELLI: IL CDA APPROVA

BRUNELLO C: URBAN CHIC A PITTI UOMO 97

BRUNELLO C PER LA RICOSTRUZIONE DI NORCIA

I PARCHI DI BRUNELLO C

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!

Valentina Marinatto
Meet the author / Valentina Marinatto

Leave a Reply

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>