BOTTEGA VENETA ADV FALL 2019 FIRMATA TYRONE LEBON

BOTTEGA VENETA ADV FALL 2019 FIRMATA TYRONE LEBON

Bottega Veneta presenta l’ADV Fall 2019 realizzata dal fotografo Tyrone Lebon

Tyron Lebon firma la Bottega Veneta ADV Fall 2019 nel cuore di Joshua Tree, in California.

Una conca di cemento diventa cornice ideale per esprimere la creatività di Daniel Lee, nuovo direttore creativo della griffe di lusso, succeduto a Tomas Maier.

Questa struttura quasi asettica nel suo essere minimale, contrasta con l’azzurro del cielo che sovrasta l’orizzonte inscritto da nuvole.

Al minimalismo, però, si accede allo sfarzo esagerato con un’auto da corsa in oro puro. È ritratta capovolta come a richiamare la sovversione del potere.

E cos’è, oggi, il lusso? Oggi come non mai tale definizione è soggetta a varie interpretazioni.

Status symbol post-moderni, glamour e riflessione innescano le silhouette grafiche della collezione Fall 2019; questa campagna cattura una nuova visione di un lusso moderno, dissacrante.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Gli abiti dettano i codici estetici dell’azienda. Un linguaggio definito nei termini di eleganza, desiderio e l’identità sensuale.

La Fall 2019 è pulita, precisa, raffinata. “Forza, sensualità, vivere il momento. Bottega Veneta significa definire un punto di vista: un nuovo modo di guardare un’individualità discreta, per poi stravolgerla”, afferma Daniel Lee.

La voce Bottega Veneta è consultabile sul Dizionario della Moda di MAM-e.it

“L’azienda italiana di pelletteria di lusso nasce nel 1966 a VicenzaBottega Veneta viene fondata da Michele Taddei e da sua moglie Laura Braggion. Dopo aver divorziato da Michele, Laura si risposa con Vittorio Moltedo e resta l’unica proprietaria dell’azienda. La prima bottega viene aperta in una villa restaurata a Montebello Vicentino, casa di alcuni dei più grandi artigiani.

Le borse in nappa, tuttora realizzate a mano, caratterizzano la produzione che è sempre stata molto alla moda. Bottega Veneta, infatti, è da sempre nota per i dettagli lussuosi ed eleganti delle sue borse. In particolare, l’azienda ha sviluppato una sua tecnica distintiva di tessitura, applicando per la prima volta alla pelletteria la tecnica dell’intrecciato, tipica degli indumenti. La trovata è stata rivoluzionaria, e costituisce, ancora oggi, l’elemento più riconoscibile del DNA del brand.”

Leggi di più

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!

Stefania Carpentieri
Articoli dell'Autore / Stefania Carpentieri

Rispondi

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>