,

Balenciaga si lancia nel mondo dei Videogame

Balenciaga si lancia nel mondo dei Videogame

Balenciaga annuncia che la collezione Autunno/Inverno 2021 verrà presentata attraverso un videogioco

Il 6 Dicembre verrà presentata la nuova collezione autunno/inverno 2020-21 di Balenciaga. Il legame tra moda e mondo digitale diventa sempre più solido e si allarga verso nuovi orizzonti. Ora è il momento dei videogame.

Il nuovo progetto della casa di moda francese si intitolerà Afterworld: the age of tomorrow

Afterworld: the age of tomorrow: la collezione Balenciaga che diventa un videogame. L’anticipazione

Ambientato nel 2031 in un futuro tutt’altro che distopico, ma anzi un domani che vedrà un ritrovato equilibrio tra uomo e natura. L’attenzione al tema della sostenibilità continua; infatti si prediligerà l’uso di materiali green. Il Direttore creativo della storica maison francese, Demna Gvasalia, si era già staccato dalla nozione convenzionale di stagionalità, promuovendo sia un rallentamento dei ritmi frenetici degli ultimi anni, ma anche la scoperta di nuovi canali di comunicazione. Infatti aveva già svelato la collezione Spring/Summer attraverso un video musicale, sulle note della hit ‘I wear my sunglasses at night’.

La moda e il digitale

Bisogna fare di necessità virtù, la moda lo sa bene. Il momento storico ha imposto dei cambiamenti anche in questo settore. Moda che ha saputo sfruttare al meglio l’imposizione del digitale, trasformandolo in nuovo campo in cui esprimere la creatività. Ma sottolineando anche il pregio del digitale, ossia quello di raggiungere un pubblico più vasto, fatto non solo di professionisti ma anche di appassionati al fashion. E gli appassionati sono tanti, basta vedere il successo del recente GucciFest, ideato da Alessandro Michele per la presentazione della nuova collezione. Format che ha registrato numeri da record. Questo è l’obbiettivo che ha spinto il direttore creativo a creare il legame Balenciaga Videogame, aprirsi ad un pubblico più ampio, verso una moda più inclusiva e meno elitaria. L’utilizzo dei videogame come mezzo di comunicazione, dimostra la volontà dei brand di utilizzare un linguaggio che permette di avvicinarsi a coloro che, nei prossimi anni, diventeranno i futuri acquirenti.

I precedenti di Balenciaga-videogame

Durante il primo lockdown molte case di moda, come ad esempio Valentino, sono sbarcate sul gioco ‘Animal Crossing: New Horizons’, offrendo quindi la possibilità di personalizzare i look del proprio avatar. Stesso obbiettivo della collaborazione tra Uniqlo e il celebre gioco Pokemon GO. Come non citare poi la sfilata in 3D proposta da GCDS qualche mese fa. Il brand dei fratelli Giuliano e Giordano Calza, recentemente acquisito dal gruppo Made in Italy found, ha presentato una sfilata in cui oltre agli abiti, realizzati prima su carta modello e poi digitalizzati, anche gli ospiti erano degli Avatar, tra tutti Chiara Ferragni e Fedez e la cantante Dua Lipa. Ma lo show virtuale più popolare di sempre è quello di Travis Scott per  Fortnite. Un concerto evento che ha tenuto incollati allo schermo 12 milioni di persone, che hanno assistito all’anteprima dell’attesissimo evento. Ovviamente l’avatar del rapper del Texas indossava i pezzi della sua linea di abbigliamento.

Balenciaga Videogame
La sfilata in 3D di GCDS

Potrebbe interessarti anche

Gucci Fest è terminato. Ma cosa resta del format?

Giorgio Armani Charity: sostenibilità e solidarietà, tra senso civico e romanticismo

Milano digital fashion week, la moda riparte dal digitale

 

 

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!

Redazione MAM-E
Meet the author / Redazione MAM-E

Leave a Reply

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>