ARMANI PRIVÉ, LA COLLEZIONE ILLUMINA PARIGI

ARMANI PRIVÉ, LA COLLEZIONE ILLUMINA PARIGI

Il défilé Armani Privé Fall Winter 2019-20 rende grazia alla bellezza italiana

Paris. Petit Palais. La collezione Giorgio Armani Privé inneggia al lusso con tagli sartoriali di pura maestria.

Il progetto creativo appare ai nostri occhi scintillante, poderoso e nel suo aspetto, lussureggiante.

Giorgio Armani, inoltre, reinventa gli anni Ottanta e Novanta, ricordando il suo stile atemporale. Un totale di ottantadue uscite che splendono come un gioiello.

“Codice Armani” è l’adempimento del savoir-faire della filiera produttiva italiana, il Made in Italy. Un esercizio ludico, quello di Gorgeus George, che pone in essere tutta la vibrante storia della griffe italiana.

Cristalli riflettenti riverberano nello spazio circostante dando vita ad un caleidoscopico gioco di luci.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Meravigliosi, i look da sera con abiti fluenti e voluminosi. In essi troviamo, infatti, lo stile orientaleggiante, onnipresente nei progetti creativi dello stilista italiano.

E ancora, tessuti impalpabili e doppiati tra loro, giocano con un sapiente leggerezza che stuzzica la pelle diafana delle modelle in una gradevole semitrasparenza.

Protagoniste assolute della passerella sono, infine, le giacche strutturate, attillate ai fianchi e dalla spalla semi pronunciata.

I colori sono soavi, delicati. Romantici. Talune volte, però, si avvicendano alla tonalità del nero che, con un tentativo vano, tenta di smorzare la grazia di questa collezione Armani Privé FW 19-20.

La biografia di Giorgio Armani è consultabile sul Dizionario della Moda di MAM-e.it

Giorgio Armani è uno stilista italiano, nato a Piacenza nel 1934.

Armani è protagonista assoluto nella straordinaria fioritura dell’alta moda da Milano nel mondo. Inoltre è un personaggio che, per il fascino fisico, il modo distaccato di mostrarsi, per la capacità di coinvolgere, nella sua visione semplice, scabra, rigorosa e nitida, ambienti e lavoro, è sembrato esprimere perfetta simbiosi fra scenario di vita ed eleganza dei suoi modelli.

Il suo impero non premia soltanto, come per altri nomi prestigiosi dello stilismo, la creatività, la fantasia. Il suo successo riconosce un’invenzione che ha captato desideri, conciliato bisogni opposti e ridisegnato in modo geniale un archetipo del vestiario.”

Leggi di più

Leggi anche

Chanel Haute Couture FW 19-20, Viard dimentica Lagerfeld

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!

Stefania Carpentieri
Articoli dell'Autore / Stefania Carpentieri

Rispondi

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>