ANNA WINTOUR RESTA IN VOGUE AMERICA

ANNA WINTOUR RESTA IN VOGUE AMERICA

Sembrerebbe che Anna Wintour non abbia alcuna intenzione di cedere la sua posizione in Vogue America

A sostenerlo è Bob Sauerberg, amministratore delegato di Condé Nast: Anna Wintour non lascerà il suo incarico di editor in chief di Vogue America né il suo ruolo di direttore artistico di Condé Nast.

Mame Moda Anna Wintour resta in Vogue America. Anna Wintour e David Schaffer
Anna in compagnia di David Schaffer. 25 febbraio 1991

Anna Wintour è una leader incredibilmente talentuosa e creativa la cui influenza è fuori misura“, ha dichiarato a WWD, Sauerberg. “È parte integrante del futuro della trasformazione della nostra azienda e ha accettato di lavorare con me a tempo indeterminato nel ruolo di caporedattore Vogue e direttore artistico di Condé Nast“.

L’indiscrezione circolava ormai da tempo ma mai nessuno, né da Vogue né dalla diretta interessat,a aveva messo a tacere le voci. Oggi arriva la smentita che tutti si auspicavano di leggere.

In Vogue dal 1988, la temutissima direttrice della rivista più influente al mondo ha traghettato con onore i fasti della moda.

Il suo debutto – prese il posto di Grace Mirabella – venne suggellato con il numero di novembre 1988. In copertina, Michaela Bercu: una bellezza nordica, filforme. Indossava un paio di jeans e una maglia gioiello firmata Christian Lacroix Couture. Le strade di New York furono la cornice ideale per l’esordio in grande di Wintour.

Il successo della rivista è in crescendo anche grazie il reclutamento di fotografi di spessore come Mario Testino Bruce Weber, allontanati solo di recente dopo le accuse di molestie sessuali che gli ha resi protagonisti (qui l’articolo integrale sul caso)

La sua algida figura, sempre composta, ha ispirato la pellicola cult “Il diavolo veste Prada” e il documentario “The September Issue“.

Per lei, che vanta un budget annuale di centinaia di migliaia di dollari in abbigliamento, orchestrare dall’alto i “musicisti” della settore non è mai stato complicato.

E così, con la dichiarazione di Sauerberg, tacciono i pettegoli che, probabilmente, avrebbero voluto la temutissima Anna fuori gioco.

Non è giunto ancora il tempo per Edward Enninful di essere designato come erede di Anna Wintour. A lui – almeno solo per il momento – rimane la direzione di Vogue UK: poco male, dopotutto.

 

La voce Anna Wintour è nel Dizionario della Moda di MAM-e.

Qui uno stralcio della sua biografia

Nel novembre ’87 pubblica una memorabile copertina, entrata ormai nell’iconografia classica della moda: la modella Christy Turlington vestita Calvin Klein e fotografata da David Bailey. Nell’88 torna a New York come direttore di Vogue America.”

See More

 

 

 

 

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!

Stefania Carpentieri
Meet the author / Stefania Carpentieri