Alta moda Parigi 2020: aprono le danze Schiaparelli e Iris Van Herpen in digitale

Alta moda Parigi 2020: aprono le danze Schiaparelli e Iris Van Herpen in digitale

Alta moda in digitale a Parigi: aprono le danze Schiaparelli e Iris Van Herpen

A partire da oggi è cominciata la digital fashion week alta moda di Parigi per l’autunno-inverno 2020-21 con Schiaparelli e la moda affronterà quella prova che in molti stanno temendo. Il digitale; o meglio, la collezione presentata online. Come tutti ben sappiamo, gli stilisti hanno dovuto abbandonare la presentazione fisica a causa della pandemia.

Tanti si sono chiesti se le sfilate e le settimane della moda ritorneranno come una volta. Proprio in un recente articolo per il Business of Fashion, Tim Blanks elogiava la sfilata definendola un rito, quel campo di prova in cui stilisti e addetti riassumo mesi di lavoro e portano in scena la loro visione, augurandosi una veloce guarigione per le fashion weeks. Quindi, se a settembre riprenderanno gli show fisici a Milano e a Parigi, ci viene da domandarci se le sfilate rimarranno come erano durante l’A.C. (Avanti Covid) o se subiranno ulteriori cambiamenti. Sicuramente la presentazione fisica delle collezioni è di vitale importanza. Gli abiti devono essere indossati, visti in movimento. Tuttavia, a partire da oggi il nostro compito sarà quello di capire se effettivamente questa scelta dettata dalla pandemia potrà essere un supporto per le case di moda in previsione del futuro e augurarci che non sarà una sostituzione vera e propria.

Schiaparelli Alta Moda F/W 2021-21

Ad aprire le danze per la digital fashion week parigina, come già anticipato, è stata la Maison Schiaparelli, attualmente guidata dal direttore creativo Daniel Roseberry. La collezione presentata sui canali social e sul sito della casa di moda è una “collection imaginaire“, ossia disegnata immaginando una collezione che avrebbe potuto sfilare, ma che a causa della situazione globale non ha potuto essere realizzata. Il video mostra Roseberry intento a disegnare i suoi sketches in Washington Square Park. La collezione comprende completi giacca e pantalone, abiti dai volumi estremi, ricami e incrostazioni di gioielli e grossi orecchini. Gli sketches sono stati spediti al quartier generale di Schiaparelli a Parigi, in Place Vendôme. I disegni sono stati accolti con entusiasmo dal team francese e l’idea è quella di realizzare i capi entro dicembre per presentarli fisicamente a Los Angeles e assicurarsi l’award season, sempre se ne esisterà ancora una.

Questo slideshow richiede JavaScript.

La presentazione lascia quell’amaro in bocca che non fa gridare al capolavoro, anche se lascia delusi. Gli abiti sembrano promettenti, forse più delle scorse stagioni. Sicuramente sarebbe stata una collezione degna per l’apertura della couture parigina. Eppure, la presentazione video non stupisce, non impatta; anzi, quasi stanca nonostante i tre minuti e mezzo. Poter vedere quei capi disegnati fisicamente in movimento sarebbe stata un’altra storia. Rimane solamente da aspettare dicembre e sperare che a gennaio l’alta moda potrà tornare a sfilare in passerella.

Iris Van Herpen Alta Moda F/W 2020-21

Proprio di pochi giorni fa è la notizia che Iris Van Herpen è stata accettata come membro ufficiale dell’alta moda dalla Fédération de la Haute Couture et de la Mode e oggi presenta la sua collezione per l’autunno inverno 2020-21.

Con un video caricato sui suoi canali, la stilista presenta un singolo abitoTransmotion“, che da il nome anche al cortometraggio. L’abito bianco ottico si inserisce perfettamente nell’estetica della designer olandese. Totalmente plissettato, la creazione assume la figura a clessidra che non ha un dritto o un rovescio e un fronte o un retro. L’elemento visivo centrale, nero, ricorda i rami di un albero che si allargano. Dal centro dell’abito partono dei piccoli steli 3D realizzati in plastica, per concludere con delle piccole pietre nere che rimandano ai semi delle piante. Per la Van Herpen questo simbolo rappresenta l’uomo che si approccia alla natura, come prova a ridisegnarla e a trasformare le proprie radici e origini. La continua dicotomia tra uomo e natura, si rafforza con questa collezione o meglio con questo singolo pezzo. Infatti, la stilista ha deciso di ridurre la quantità per concentrarsi sulla qualità.

ALTA MODA
Iris Van Herpen, Haute Couture F/W 2020-21. Particolare

Il video è stato diretto da Ryan McDaniels con la partecipazione della modella Carice Van Houten. Il cortometraggio, abbastanza monotono, mostra la modella e l’abito in tutte le sfaccettature. Dopo averlo visionato non ci resta che augurarci di vedere la casa di moda alle prese con le sfilate fisiche da gennaio, proprio per valorizzare una visione che questa volta è stata tenuta al guinzaglio.

LEGGI ANCHE:

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!

Alessandro Dalai
Articoli dell'Autore / Alessandro Dalai

Rispondi

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>