ALIEXPRESS, E-COMMERCE GRATIS PER NUOVI BRAND

ALIEXPRESS, E-COMMERCE GRATIS PER NUOVI BRAND

AliExpress, progetto gratuito dedicato alle nuove label promosso da Alibaba

Si chiama AliExpress ed è un progetto innovativo pronto ad aiutare le nuove leve del Made in Italy a farsi avanti sulla piazza. Come? Con un e-commerce gratis, commissione basse, servizi di marketing e logistica all inclusive.

Vien dal lontano Oriente il progetto a favore delle piccole label italiane. Tra i tanti vantaggi, anche di affacciarsi su un mercato ampio composto da 22 Paesi esclusa la Cina.

La promozione del nostro giovane comparto nei territori esteri, vede lo sforzo della Fashion Research Italy di Bologna che si è impegnata nella benevola conclusione degli accordi.

La Cina corre in aiuto delle giovani imprese italiane?

Il vero dramma dei giovani talenti della moda italiana è trovare investitori che permettano loro di poter promuovere il proprio prodotto su una platea di 150.000 utenti attivi.

Le difficoltà per i giovani imprenditori sono reali. Basti pensare agli aspetti burocratici-fiscali, alle regole ferree, le tasse elevate e la mancanza di fondi che possano aiutare le start-up: tutto sembra remare contro, rispetto ai cugini europei.

Immaginiamo, dunque, cosa potrebbe significare per un allievo delle scuole e accademie di moda o, perché no, per un neofita sognatore, fondare un’impresa.

AliExpress, almeno sulla carta, presenta degli importanti vantaggi per i nuovi marchi italiani a partire dal beneficio di poter usufruire di un e-commerce personalizzato senza investire migliaia di euro.

L’obiettivo prefissato da Alibaba, raccontato attraverso la voce di Martin Wang – referente di AliExpress per i mercati esteri – è quello di creare una comunità vasta nella quale anche le PMI (Piccole Medie Imprese) possano avere voce in capitolo.

Piccoli imprenditori, sperduti in chissà quale angolo remoto d’Italia, con questa piattaforma ormai ben collaudata (ha alle spalle 9 anni di attività) avranno la possibilità di promuovere i propri prodotti su una vetrina digitale ad ampio raggio d’azione.

Anche le spese di commissione sono le più basse del mercato con percentuali che vanno dal 5% all’8% sulle transazioni reali.

Inoltre, le PMI avranno la possibilità di avere un servizio di traduzione in 18 lingue e servizi accessori come logistica e marketing.

Dopo l’Italia, AliExpress approderà anche in Francia, Turchia, Brasile e Usa.

Numeri da capogiro per il prodotto Alibaba

Sono numeri davvero importanti quelli registrati da AliExpress in nove anni di attività.

Come sottolinea Martin Wang, la vetrina del metaprogetto è composta da oltre 1 miliardi di prodotti in vetrina. E ancora 654 milioni di consumatori attivi e un business cresciuto, nel 2018, del 19% che si traduce in 853 miliardi di dollari.

Leggi anche

Pitti Filati 85, debutto sostenibile

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!

Stefania Carpentieri
Articoli dell'Autore / Stefania Carpentieri

Rispondi

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>