#AliceinGhettoland, la sfilata-show di Philipp Plein

#AliceinGhettoland, la sfilata-show di Philipp Plein

Lo stilista tedesco ha lasciato tutti senza parole per l’incredibile spettacolo che ha realizzato durante la fashion week, #AliceinGhettoland. Ma anche per l’annuncio che ha dato: dalla prossima stagione presenterà le sue collezioni a New York, non più a Milano.

Non potrebbero bastare tutte le immagini catturate, scattate e condivise sui social (l’hashtag per i più curiosi è #aliceinghettoland) per raccontare l’evento spettacolare che Philipp Plein ha presentato durante la settimana della moda. Non una semplice sfilata con i soliti vip, modelle e un dj ad animare le uscite delle top sulla passerella. Lo stilista ha messo in piedi una vera e propria città, Ghettoland, dai toni pastello, con tanto di giostra, fenicotteri rosa, carretti dei gelati, macchine anni 60, funghetti magici, case perfette con giardini curati da altrettanto perfetti giardinieri.

Una città perfetta abitata non da «casalinghe disperate», ma da donne bellissime, sicure di sè e potenti, che controllano tutto con una bacchetta magica d’oro. Una città dove il semplice denim viene trasformato in pezzi ultra-lusso con stampe coccodrillo, ricche decorazioni e sovrapposizioni di massicci gioielli dorati. E le sneaker, così come i cappellini da baseball e bomber, diventano perfetto esempio di street-style couture.

Testimonial perfetta di questo street-style couture, la regina dell’hip-hop Fergie, che arriva a Ghettoland a bordo di una Cadillac, uscendo da un enorme stereo a tutto volume. Le note che l’accompagnano sono quelle della sua canzone M.I.L.F. $: «You got that, you got that, you got that milk money…. I got thet, i got that, i got that M.I.L.F. money».

Inizia la sfilata e si capisce che non esistono limiti agli eccessi quando compare una sexy Paris Hilton, in nero, con stivali da gladiatore e catene dorate intorno al busto. Dopo di lei, le modelle Izabel Goulart, Sara Sampaio e Karolina Kurkova. E Philipp Plein riesce a compiere la magia: minidress, cuissardes a gabbia, shorts denim, pelle nera, borchie e catene d’oro  si integrano perfettamente con le casette dai toni pastello, le cadillac, i nani da giardinoe la romantica giostra.

Uno spettacolo unico (da vedere e rivedere nel video sopra) per vivere la magia che solo lo stilista tedesco riesce a mettere in scena ogni volta. Peccato che sarà l’ultima a Milano: Plein ha, infatti, annunciato che dalla prossima stagione i suoi show si sposteranno a New York.

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!

redazione
Articoli dell'Autore / redazione