63° anniversario morte Dior. La gallery con i suoi abiti storici

63° anniversario morte Dior. La gallery con i suoi abiti storici

Il 24 ottobre ricorre l’anniversario della morte di Christian Dior. Il dittatore garbato della moda

Sessantatré anni dalla morte di Dior. Morto in età giovane a Montecatini Terme, in quel viaggio nelle bellezze italiane tanto osteggiato dalla sua cartomante Madame Delahay che per lui predette un giorno funesto. Accadde. Christian, innamorato e deluso dell’aitante amante, si diresse per qualche giorno nel nostro Paese. Un malore stronca la sua vita e, con sé, anche la carriera di uno dei sarti più lodati della storia del costume.

Morte Christian Dior. La gallery con le sue più belle creazioni

Il suo percorso, ricco di “stelle” (quando prese la decisione di fondare il suo marchio inciampò su una di queste) e suggestioni ha, però, una macchia.

Quando il New Look irrompe sulla scena è un trionfo totale. Le donne, nel dopoguerra, si svestono di una tendenza cupa, disegnata da crinoline pesanti e busti che irrigidiscono la figura.

Le creazioni di Fath. E’ lui l’iniziatore del New Look?

È Christian Dior il vero inventore del New Look?

Probabilmente no, non è Christian Dior l’inventore del New Look ma è grazie a Boussac che se ne prenderà il merito. Bellezza e teatralità sono nelle mani di Fath, il sarto di nobili artisti che inventa il New Look già prima degli anni ’40 del Novecento. Metri e metri di stoffa, le forme allungate e sinuose; vita di vespa, gonna molto ampia, fianchi accentuati, busto fiorente, alleggerito da scollature profonde, proprio come nel Nuovo Look del 1947, firmato da Christian Dior.

La Provincia annuncia la morte di Christian Dior

Potrebbe interessarti anche

La voce Fath è consultabile sull’Enciclopedia della Moda di MAM-e.it

L’abilità di Boussac a rendere celebre la linea a Corolle di Dior ci fa capire come la moda abbia bisogno anche di imprenditori capaci di esaltare un nuovo stile, ed arrivare “prima di chiunque altro”.

Dopo la morte di Christian Dior, come tutti sappiamo, la casa di moda continua a dettare lo stile parigino in tutto il mondo diversamente da quanto accadde a colleghi come PoiretPatou, che nonostante un tentativo di rilancio hanno visto fallire la missione.

 

Leggi anche

Patou. La storia dalle origini alla Fashion Week

Patou, la griffe torna alle luci della ribalta

 

 

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!

Stefania Carpentieri
Articoli dell'Autore / Stefania Carpentieri

Rispondi

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>