Milano

THEO DREBBEL, DISEGNI E DIORAMI

 

Architettura, scultura, disegno, miniatura, scienze naturali, alchimia e linguistica, si mescolano nelle opere firmate da Theo Drebbel. Lo pseudonimo sotto il quale si cela una giovane artista napoletana, classe ’90, avvicinatasi all’arte prima con la fotografia per poi evolversi alla scoperta di altre forme espressive. Lo scopo delle sue creazioni è quello di dare forma alla memoria, non importa se di situazioni vissute o immaginate, Theo le incorpora nei suoi diorami. Plastici in scala ridotta, in cui il ricordo riaffiora per poi sprofondare.

Esposte in project room #1 negli spazi di Viasaterna a Milano, la mostra è il primo capitolo di una serie di progetti che si alterneranno nello spazio di via Leopardi al 32. Curata da FANTOM (Selva Barni, Massimo Torrigiani, Francesco Zanot) l’esposizione presenta otto diorami realizzati fra il 2014 e il 2015. Ovvero piattaforme di oggetti trovati – da reperti botanici a conchiglie, da contenitori di ferro ad ampolle di vetro, in cui è sempre presente un animale in plastica- disposti secondo un disegno geometrico preciso in cui si nasconde la vita di Theo Drebbel. Ogni diorama è collegato a un altro diorama, come ai disegni che ne riproducono tutti gli elementi presenti. Sono storie oniriche, richiamano alla memoria. Sono delle “macchine” che fanno riaffiorare i ricordi che  a poco a poco scompaiono.

 

 

Theo Drebbel: project room #1

Dal 24 febbraio all’11 marzo

Viasaterna, Milano

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!