MILANO MODA E CORONAVIRUS: UN BINOMIO ASPRO E DISSONANTE

MILANO MODA E CORONAVIRUS: UN BINOMIO ASPRO E DISSONANTE

MILANO E IL CORONAVIRUS : CAMBIANO LE ABITUDINI, SMART WORKING,NIENTE APERITIVI, TV E CASA

Milano Moda e coronavirus: Inevitabilmente in questi giorni le nostre abitudini di vita stanno subendo delle restrizioni e dei forti cambiamenti.

la pandemia dichiarata costringe i milanesi, e non solo, a casa. Addio aperitivi, più televisione, video online e smartworking  a casa. Ecco come cambiano le abitudini degli italiani a tempo del coronavirus.

MILANO MODA E CORONAVIRUS: UN BINOMIO ASPRO E DISSONANTE

La nostra routine è cambiata; prima il problema che affliggeva noi donne ogni mattino era come vestirsi per andare in ufficio; In questo momento non si pone. dato che  l’imperativo è #iorestoacasa,  e smart working è la parola d’ordine.

Passare dalla modalità ‘outfit comodo da casa’ a quella ‘da lavoro’ è molto importante per concentrarsi, e l’abbigliamento come sempre gioca la sua parte,Ma come creare un look a prova di smart working.

Milano moda e coronavirus
outfit in smart working- coronavirus

LA PRIMA OPZIONE CHE CI PASSERÀ PER LA MENTE, PIGIAMA?

Lavorare da casa restando in pigiama può essere molto comodo, ma si corre anche il rischio di essere sedotti da un pisolino tra un lavoro e l’altro,  o di un ‘improvvisa call via skype dal capo, a questo punto se proprio non si riesce a rinunciare ad un outfit cosi comodo  si potrebbe puntare su un pigiama, maschile stile inglese, in un morbido e fluido satin.  Potrà essere un look elegante, anche se resta pur sempre un pigiama.

consigli di outif in smart-working
consigli di outif in smart-working

SMART WORKING, MAI PIÙ SENZA!

Il consiglio che ci sentiamo di darvi noi, della redazione di Mam-e.it  per un capo da tenere a portata di mano, quando si lavora da casa dato che abbiamo comunque a che fare con gli altri a distanza. Il capo smart per eccellenza da sfoderare in caso di call o meeting improvviso su Skype è Il blazer. che si adatta facilmente alla sottoveste o come a un lupetto aderente indossato su pantalone di tuta over super confort in stile cozy. Colori? quando si lavora da casa meglio puntare  su nuances a tinta unita, e luminose nei toni neutri e caldi. Bianco, beige e affini sono ideali e regalano un aspetto professionale e riposato.

Questo slideshow richiede JavaScript.

MASCHERINE GRIFFATE, PROTEGGERSI È TREND AI TEMPI DEL CORONAVIRUS

Ed ecco che spuntano da Louis Vuitton Chanel, da Fendi, Gucci a OFF WHITE le mascherine copri volto fashion .

L’intento è puramente fashion, poichè non sono di certo protezioni adeguate per la non diffusione del virus. Ma possono essere usate per coprire i modelli di maschere conformi. E sentirsi trendy anche in questo momento.

La Miroglio Group di Alba produrrà le mascherine in tessuto ad uso sanitario che necessitano per l’emergenza coronavirus in Piemonte. Mentre a Milano per chi volesse mascherine fashion personalizzate e realizzate ci sono Pinuccia Cottone . In questo modo ai tempi del coronavirus anche le fashion addict  possono proteggersi dal conteggio senza rinunciare allo stile.

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!

Daniela Carusone
Articoli dell'Autore / Daniela Carusone

Rispondi

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>