, ,

NON É NORMALE CHE SIA NORMALE: GIORNATA CONTRO LA VIOLENZA SULLE DONNE

NON É NORMALE CHE SIA NORMALE: GIORNATA CONTRO LA VIOLENZA SULLE DONNE

Domenica è la Giornata Contro la Violenza sulle Donne: oltre alla campagna di Mara Carfagna, le iniziative sono molte

Domenica 25 novembre è la Giornata Internazionale contro la Violenza sulle Donne. L’ Assemblea Generale dell’ONU ha istituito questa ricorrenza nel 1999 e da allora è un’occasione preziosa per discutere del problema.

 

LA RICORRENZA

Giornata contro la Violenza sulle donne
Le sorelle Mirabal

La scelta della data deriva ad un evento storico avvenuto nella Repubblica Dominicana nel 1960 e conosciuto come “l’omicidio delle farfalle”.

Tre sorelle Patria, Minerva e Maria Mirabal, vennero torturate e uccise ad opera dei servizi segreti del dittatore Rafael Leònidas Trujillo. Le tre donne, infatti, conosciute con il nome in codice “Las Mariposas” (ovvero “Le Farfalle”), facevano parte della resistenza contro il regime.

L’omicidio causò una forte indignazione nel paese come all’estero. Così, anni dopo, nel 1980 durante il  primo Incontro Internazionale Femminista a Bogotà, venne commemorato per la prima volta.

 

I DATI

L’Agenzia ONU UN-Women, che si occupa dei diritti delle donne, ha dichiarato che il 35% delle donne nel mondo subisce episodi di violenza fisica o sessuale ad opera del partner. Tra queste, meno del 10%  ha denunciato la violenza alle forze dell’ordine.

In Italia la situazione non è rosea. Considerando gli omicidi nel nostro Paese, i femminicidi rappresentano il 37,6% del totale. Dal 2000 ad oggi il numero delle donne uccise ammonta a 3100: più di 3 femminicidi a settimana.

Inoltre, da gennaio 2018 ci sono state 106 vittime di femminicidio per una media una ogni 72 ore. Le aree più a rischio, infine, si concentrano sopratutto al nord dove la percentuale di omicidi femminili è arrivata al 45,4% nel 2017.

Per quanto si vedano dei leggeri miglioramenti rispetto agli anni passati, la situazione resta allarmante. C’è ancora molto da fare per sensibilizzare la società su questo tema.

 

 

NON É NORMALE CHE SIA NORMALE

La Vicepresidente della Camera Mara Cafagna, in occasione della ricorrenza internazionale ha deciso di lanciare una campagna di sensibilizzazione. Il nome e lo slogan è “Non è normale che sia normale“.

Giornata contro la violenza sulle donne Carfagna
Una foto dalla campagna #nonènormalechesianormale

La Camera ha presentato la campagna tramite un video dal forte impatto visivo. Nella clip la Carfagna puntualizza sulla gravità della situazione e invita tutti gli spettatori ad unirsi all’iniziativa.

La richiesta è semplice: mandare una foto o un video accompagnati dall’hashtag #nonènormalechesianormale. Mara aggiunge poi un gesto simbolico: con un rossetto traccia un segno rosso scuro sotto l’occhio, un semplice tratto che ricorda i lividi delle percosse subite ogni giorno da molte donne.

L’adesione alla campagna è stata da subito molto buona. Sono moltissimi infatti i personaggi dello spettacolo che hanno pubblicato delle clip in cui ripetono il gesto della Vicepresidente e si schierano a favore della lotta alla violenza sulle donne.

Tra i personaggi più famosi che hanno partecipato ci sono Fiorello, Alessandra Amoroso, Bianca Aztei,  Milly Carlucci, Emma Marrone, Bianca Balti e molti altri.

Su instagram l’hashtag #nonènormalechesianormale vanta 1224 post. Come auspicato dalla Carfagna, dunque, il messaggio si sta diffondendo “nei nuovi canali di comunicazione che coinvolgono chi, talvolta, non segue i giornali, i tg, le radio“.

 

 

LE INIZIATIVE A MILANO

Giornata contro la violenza sulle donne weworld festival
La locandina del WeWorld Festival di Milano

Gli eventi legati alla Giornata contro la Violenza sulle Donne saranno numerosi in tutta Italia. A Milano tra sabato e domenica ci sarà un’ampia scelta di iniziative, tra conferenze, cineforum, commemorazioni e mostre sul tema.

Nei prossimi due giorni si potrà assistere all inaugurazione di due panchine rosse, una in Parco Sempione e una di fronte alla Casa della Psicologia, a simboleggiare la lotta alla violenza.

Il week end

Sempre nel corso del weekend si terrà a Milano la nona edizione del WeWorld Festival. L’iniziativa, fatta di dibattiti, tavole rotonde, film e performance avrà luogo all’UniCredit Pavilion in piazza Gae Aulenti. I temi trattati spaziano dalla leadership al femminile, al problema delle spose bambine agli sterotipi di genere. Molti i film presentati e vari gli ospiti presenti. Tra essi spicca Samantha Cristoforetti, la prima donna astronauta in Italiana, intervistata da Martina Pennisi.

 

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!

Vincenzo Piccolo
Articoli dell'Autore / Vincenzo Piccolo