mam-e milano GALLERIA VITTORIO EMANUELE II L'INAUGURAZIONE galleria
Milano,  Storia

GALLERIA VITTORIO EMANUELE II L’INAUGURAZIONE

La galleria commerciale più famosa di Milano e ritrovo dell’alta borghesia meneghina venne inaugurata il 13 settembre 1867, anche se i lavori vennero conclusi successivamente nel 1877. Ripercorriamo le tappe della sua storia.

La galleria Vittorio Emanuele II è una galleria commerciale di Milano che  collega piazza Duomo a piazza della Scala. È conosciuta per la presenza di eleganti negozi e locali, inoltre fu sede di ritrovo della borghesia.

È costruita in stile neorinascimentale, ed è tra i più celebri esempi di architettura del ferro europea, Infatti rappresenta l’archetipo della galleria commerciale dell’Ottocento. Inoltre viene spesso considerata come uno dei primi esempi di centro commerciale.

L’idea di una Galleria in Piazza DUomo

L’idea di una via che collegasse piazza Duomo e piazza della Scala venne nel a Carlo Cattaneo 1839. Anche per migliorare la viabilità cittadina.

mam-e milano GALLERIA VITTORIO EMANUELE II L'INAUGURAZIONE cartina
Piantina d’epoca di Piazza Duomo con la Galleria Vittorio Emanuele II

Invece l’idea di dedicarla al re Vittorio Emanuele II venne come conseguenza dell’entusiasmo per un’indipendenza dall’Austria, ma anche perché la giunta comunale sperava in questo modo di ottenere più facilmente i permessi per l’espropriazione, allora ottenibili tramite decreto reale.

Inoltre le iniziali linee guida comunali non prevedevano un passaggio coperto, ma una semplice strada porticata.

Dai primi permessi alla costruzione

Il 3 aprile 1860 il Comune di Milano bandì il concorso di realizzazione la nuova via, al primo bando furono presentati un numero elevatissimo di progetti. Ma solo 176 furono selezionati dalla commissione ed esposti alla Pinacoteca di Brera. A questo punto si riformulò il bando con delle indicazioni più precise circa le forme arrivando così all’idea di un passaggio coperto e bandendo un secondo concorso nel febbraio 1861. Anche in questo caso il concorso non vide un vincitore.

mam-e milano GALLERIA VITTORIO EMANUELE II L'INAUGURAZIONE progetto
Galleria Vittorio Emanuele II di Milano, il progetto

L’ultimo bando di Concorso

Infine nel 1863 fu bandito il terzo e ultimo concorso in cui furono valutati solo otto progetti, tre su invito della commissione e cinque presentati spontaneamente. Tra questi fu decretato il vincitore Giuseppe Mengoni, ma a condizione che fosse disponibile alla revisione di alcune parti del progetto.

Il progetto prevedeva inoltre l’erezione di un palazzo porticato frontale a piazza Duomo e una loggia Reale di fronte all’ingresso, ma i progetti non vennero mai realizzati.

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!