aereo 8 ottobre 2001
Milano

8 ottobre 2001: 20 anni fa il disastro aereo di Linate

Per non dimenticare: 20anni fa, l’8 ottobre del 2001, il disastro aereo di Linate

20 anni fa, l’8 ottobre 2001, poco dopo le 8 di mattina, si verificò all’aeroporto di Linate il più grave incidente aereo mai visto in Italia. Dopo il disastro di Tenerife del 1977, con 583 vittime, è stato il peggiore scontro a terra della storia.

Fu una tragedia: 118 vittime, di cui 110 erano la totalità dei passeggeri sull’aereo. Vogliamo ricordarle, per non dimenticare l’evento drammatico che ha causato una ferita indelebile nella storia italiana.

 

Le dinamiche del disastro aereo

Si scontrarono sulla pista un volo di linea della compagnia Scandinavian Airlines (SAS) per Copenaghen e un jet privato diretto a Parigi, con a bordo 4 persone. Circa 18 secondi dopo aver staccato il carrello anteriore, l’aereo travolse e distrusse il jet Cessna, schiantandosi poi contro un edificio per lo smistamento bagagli dell’aeroporto e provocando un incendio furioso. Morirono tutti e 104 i passeggeri e i 6 membri dell’equipaggio, le 4 persone a bordo del jet e 4 dipendenti della SEA, compagnia dei servizi hadling dell’aeroporto.

La causa dell’incidente è stato un errore di percorso del Cessna, dovuto forse anche alla fitta nebbia che avvolgeva Linate quella mattina. La colpa però non può essere attribuita solo all’errore umano del pilota, viste le pessime condizioni in cui si trovava l’aeroporto: la segnaletica era sbiadita e le procedure di sicurezza insufficienti.

La storia di Pasquale Padovano, l’unico sopravvissuto

 Sono io la 119ma vittima di quella strage

L’incidente aereo di Linate dell’8 ottobre 2001 non ha risparmiato nessuno, tranne lui: Pasquale Padovano, il quinto operaio. Dopo essersi trasformato in una torcia umana, si è straordinariamente salvato. Padovano ha 67 anni, ha subito più di 100 interventi chirurgici in seguito alla strage di Linate. Il suo viso è diventato un simbolo dell’accaduto.

Aereo 8 ottobre 2001
Pasquale Padovano – Unico sopravvissuto della strage di Linate

 

Il bosco dei faggi

Il 24 marzo 2002, è stato inaugurato il Bosco dei faggi al Parco Forlanini di Milano. Sono stati piantati 118 alberi in memoria delle vittime dell’incidente aereo di Linate.

L’idea era proprio quella di non far dimenticare l’accaduto, di imprimerlo nella memoria collettiva. Ogni anno l’8 ottobre si tiene una cerimonia commemorativa, tutti stretti attorno all’opera in granito Dolore Infinito, realizzata da Christer Bording e donata dalla SAS.

 

Leggi anche:

RIAPRE LINATE: DAL 27 OTTOBRE DI NUOVO IN PISTA

JOVA BEACH PARTY A MILANO: LINATE ULTIMA SPIAGGIA

 

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *