THUNBERG CANDIDATA AL NOBEL PER LA PACE

THUNBERG CANDIDATA AL NOBEL PER LA PACE

Thunberg candidata al Nobel per la Pace oggi continua la sua lotta con lo sciopero mondiale

Certo, serve la speranza, ma più della speranza serve l’azione!“. Trecce bionde e aria da bambina, Greta Thunberg è ormai un volto noto. La sua determinazione nel lottare contro il Cambiamento Climatico traspare chiara dai suoi gesti e dalle sue parole e in poco tempo ha dato vita a un movimento. Ora Thunberg è candidata al Nobel per la Pace.

LA MISSIONE

La missione di Greta nasce fin da quando era piccola. Come racconta nel suo famoso Ted Talk l’idea che l’uomo stia distruggendo il Pianeta l’ha sempre sconvolta. “Ricordo di aver pensato che era molto strano che gli umani, che sono una specie animale tra le altre, potessero essere in grado di cambiare il clima della Terra. Perché se lo fossimo, e se stessa davvero accadendo, non si dovrebbe parlared’altro“.

Greta non ha avuto una vita facile. Ha infatti sofferto di depressione da molto piccola e le è stata diagnosticata la Sindrome di Asperger all’età di 11 anni. La sindrome, di cui Greta parla apertamente e che inficia le relazioni sociali di chi ne è affetto, non le ha però impedito di lottare per ciò che le sta a cuore.

LO SCIOPERO

Nell’ agosto del 2018, in Svezia è un’estate particolarmente calda e le elezioni politiche sono vicine. Thunberg decide di iniziare uno sciopero scolastico che darà il via al suo movimento. Non tornerà a scuola fino al 9 settembre, giorno delle elezioni, e, una volta riprese le elzioni, continuerà il suo sciopero ogni venerdì.

Lo sciopero della sedicenne consiste nel presentarsi davanti al Parlamento Svedese per chiedere al governo di prendere seriamente il cambiamento climatico e adottare politiche più incisive per la riduzione delle le emissioni di gas serra.

Thunberg candidata al Nobel
Greta Thunberg sciopera davanti al Parlamento con un cartello: “Sciopero scolastico per il clima”

Questo suo gesto è di ispirazione per molti altri studenti che iniziano a manifestare con lei, sempre di venerdì. Nasce quindi il movimento “Fridays For Future” (venerdì per il futuro) che assume portata globale.

THUNBERG CANDIDATA AL NOBEL

Greta con il suo sguardo deciso che non ammette scuse continua a battersi per la sua missione. A dicembre 2018 ha partecipato in Polonia alla COP24, la Conferenza Internazionale sul clima organizzata dalle Nazioni Unite. Ha anche parlato davanti all’Assemblea delle Nazioni Unite e partecipato agli incontri del World Economic Forum di Davos.

Thunberg inoltre è candidata al Nobel per la Pace. L’iniziativa è stata presentata dal deputato norvegese Andrè Ovstegard che ha spiegato lo stretto legame tra clima e mantenimento della pace: “Abbiamo proposto Greta Thunberg perché il cambiamento climatico, se non verrà fermato, sarà la causa principale di guerre, conflitti e flussi di rifugiati in futuro”.

La cerimonia di consegna si svolgerà l’11 ottobre 2019 e, se dovesse ricevere il Nobel, Greta diventerebbe una delle più giovani vincitrici insieme a Malala Yousafzai che ha ottenuto il premio nel 2014.

LO SCIOPERO DEL 15 MARZO

Nel frattempo la battaglia contro il Cambiamento Climatico continua e oggi, venerdì 15 marzo è previsto uno sciopero mondiale. Sono previsti 1.693 eventi in 106 Paesi. A scendere in piazza saranno gli studenti accompagnati da chiunque volesse aggiungersi per sensibilizzare i goveni all’urgenza del problema climatico.

In Italia chi volesse dare man forte a Greta potrà scendere in piazza in quasi tutti i capoluoghi di regione e in moltissimi altri centri minori per un totale di 182 poli, tra città e paesi.

Penso che questo movimento sia molto importante. Non solo rende le persone consapevoli e ne fa parlare di più, ma serve anche per mostrare alle persone al potere che oggi l’emergenza ambientale è prioritaria“. Greta non sembra intenzionata a fermarsi o a consolarsi con false speranze: “Tutto deve cambiare. E dobbiamo iniziare adesso.“.

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!

Elisabetta Moro
Articoli dell'Autore / Elisabetta Moro

Rispondi

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>