,

SEAN CONNERY – TANTI AUGURI AGENTE 007

SEAN CONNERY – TANTI AUGURI AGENTE 007

Il celebre attore e produttore cinematografico Sean Connery compie oggi 88 anni.

Sean

mame lifestyle SEAN CONNERY - TANTI AUGURI AGENTE 007 james bond
Sean Connery nel ruolo di James Bond

Nato a Fountainbridge (Edinburgo) il 25 agosto 1930, Sean Connery inizia a prendere lezioni di danza a undici anni. Cinque anni dopo decide di lasciare la scuola per arruolarsi nella Marina Militare Britannica. La sua esperienza nella Marina si conclude nel 1950, quando non supera le visite mediche per una grave ulcera gastrica e viene congedato. Lavora quindi come lavapiatti, verniciatore di bare, muratore, bagnino, guardia del corpo e modello.

All’inizio degli anni cinquanta Connery inizia a farsi conoscere sulle scene inglesi: dopo diverse piccole parti in ambito teatrale, nel 1951 prende parte al musical South Pacific, in scena a Londra. Ma la svolta arriva nel 1962, quando viene scelto da Albert Broccoli e Harry Saltzman per interpretare James Bond, nome in codice 007, l’agente segreto britannico protagonista dei romanzi di Ian Fleming, ruolo che ricopre in sette pellicole (compresa una fuori serie).

Grazie a questo ruolo, Sean Connery diventa subito uno dei più grandi sex symbol del mondo. Il primo film Agente 007 – Licenza di uccidere ottiene un successo strepitoso, e convince Connery a vestire ancora i panni di 007 per altre quattro pellicole: A 007, dalla Russia con amore (1963), Agente 007 – Missione Goldfinger (1964), Agente 007 – Thunderball (Operazione tuono) (1965) e Agente 007 – Si vive solo due volte (1967). Tutti riscuotono uno straordinario successo sia di incassi che di critica.

Non solo James Bond

mame lifestyle SEAN CONNERY - TANTI AUGURI AGENTE 007 marnie
Tippi Hedren e Sean Connery in Marnie

Nel 1967, Sean Connery decide di abbandonare il ruolo dell’agente 007, riprendendolo tuttavia nel 1971 a causa delle insistenze della produzione e delle recensioni negative sull’attore che lo aveva sostituito, George Lazenby. Nel 1964 Connery recita in Marnie di Alfred Hitchcock, al fianco di Tippi Hedren. Sempre nello stesso anno fu protagonista del film La donna di paglia, dove vestì i panni di Anthony Richmond. L’anno dopo lavora in La collina del disonore, diretto da Sidney Lumet, in cui esordisce abilmente anche nel genere carcerario, mentre è protagonista della commedia Una splendida canaglia (1966), che però non ottiene il successo sperato. Nel 1968 recita accanto a Brigitte Bardot nel western Shalako, ma anche questo non convince pienamente la critica.

Dopo un periodo di pausa, ritorna sui grandi schermi nel 1970 con I cospiratori e con Rapina record a New York, una delle sue migliori interpretazioni. Nel 1972 interpreta due delle migliori pellicole della sua filmografia: Riflessi in uno specchio scuro e soprattutto Zardoz, riconosciuto come uno dei migliori film di fantascienza degli anni settanta. Collaborerà una seconda volta assieme a Lumet in Assassinio sull’Orient-Express, dal giallo di Agatha Christie, nel quale Connery veste i panni del colonnello Arbuthnot. Seguono L’uomo che volle farsi re (1976), Quell’ultimo ponte (1977), 1855- La prima grande rapina al treno (1979), Atmosfera zero (1981), I banditi del tempo (1981), Cinque giorni una estate (1982) e Highlander – L’ultimo immortale (1986).

L’Oscar

mame lifestyle SEAN CONNERY - TANTI AUGURI AGENTE 007 indiana jones
Sean Connery e Harrison Ford all’epoca di Indiana Jones

Sean Connery ottiene un successo internazionale grazie al ruolo in Il nome della rosa (1986), tratto dall’omonimo romanzo di Umberto Eco. Questa interpretazione infatti gli vale il premio BAFTA come Migliore attore. Con il film The Untouchables – Gli intoccabili (1987) di Brian De Palma, Connery riceve la definitiva consacrazione. Per questo ruolo vince un premio Oscar e un Golden Globe nella categoria miglior attore non protagonista. Seguono poi Il presidio – Scena di un crimine (1988), Sono affari di famiglia (1989), Indiana Jones e l’ultima crociata (1989), La casa Russia (1990),  Caccia a Ottobre Rosso (1990), Robin Hood – Principe dei ladri (1991), Il primo cavaliere (1994), The Rock (1996), Entrapment (1999), Scoprendo Forrester (2001) e La leggenda degli uomini straordinari (2003).

Curiosità

  • Durante il suo periodo nella Marina, si fa tatuare sul braccio due tatuaggi: Scotland Forever e Mom & Dad.
  • Grazie al fisico slanciato e atletico, all’alta statura (1.89 m) e allo sguardo ammaliante, il giovane Sean Connery ha partecipato inoltre al concorso di Mister Universo (1953), in rappresentanza della Scozia, classificandosi al terzo posto.
  • Per esigenze dei produttori, per il ruolo di James Bond Connery viene costretto a indossare un toupet, a causa della calvizie e del fatto che un capo scoperto avrebbe certamente leso al fascino del personaggio di Bond. L’attore ne farà tuttavia uso anche in interpretazioni successive, come in Marnie.
  • Nel 2005 ha doppiato James Bond nel videogioco Dalla Russia con amore mentre nel 2012 ha prestato la voce al protagonista del film d’animazione scozzese Sir Billi.
  • Nel giugno 2006 riceve il Life Achievement Award dall’American Film Institute. A consegnarglielo è l’attore Harrison Ford, con il quale Connery aveva recitato in Indiana Jones e l’ultima crociata. In quest’occasione annuncia il suo ritiro definitivo dalle scene, ponendo fine alla sua carriera di attore con l’ultima interpretazione, risalente a tre anni addietro, nel film La leggenda degli uomini straordinari.

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!

Alessandro Dalai
Articoli dell'Autore / Alessandro Dalai