Scarlett Johansson: "Io, la nuova Marilyn?" L'attrice è stata spesso paragonata alla spumeggiante diva del passato.
Lifestyle

SCARLETT JOHANSSON: “IO, LA NUOVA MARILYN?”

La famosa attrice e modella Scarlett Johansson compie oggi 34 anni. Molti l’hanno definita la nuova Marilyn Monroe, per via della somiglianza tra le due. Un paragone che ha messo l’attrice a disagio.

New York’s girl

Scarlett Johansson è nata a New York il 22 novembre 1984. Esordisce nel 1994 sul grande schermo, inizialmente con piccole parti. Diventa nota al pubblico grazie al ruolo di Grace in L’uomo che sussurrava ai cavalli (1998): da questo momento, Scarlett diventa una delle stelle di Hollywood. Recita infatti in molti film, ricevendo particolari apprezzamenti per le sue performance in La ragazza con l’orecchino di perla (2003) e in Lost in Translation (2003). Per quest’ultimo film vince il premio BAFTA alla Migliore attrice protagonista.

Oggi, dunque, tutto il mondo conosce la bella bionda newyorkese. Ed è quasi immediato, mentre la si guarda, pensare a un’altra diva del cinema, diventata un’icona di stile e bellezza: Marilyn Monroe. Tratti somatici molto simili, stessa corporatura curvy e stesso fascino algido ma sensuale. Un paragone a cui aspirerebbe qualsiasi donna.

Scarlett Johansson: "Io, la nuova Marilyn?" La somiglianza tra l'attice newyorkese e la diva, in effetti, sono molte.
Marilyn e Scarlett a confronto

Scarlett o Marilyn?

Eppure, Scarlett Johansson non si sente affatto a suo agio nel sentirsi comparare alla famosa star del passato. L’attrice ha infatti dichiarato di essere stata definita “bombshell”, ovvero “una bomba”, per via delle sue morbide curve. L’episodio risale al periodo in cui Scarlett aveva 18 anni, ma ancora oggi c’è chi la compara all’indimenticabile Marilyn.

Secondo l’attrice, si tratta di “super sessualizzazione”, cioè di un’eccessiva tendenza a vedere le donne come oggetti sessuali. Infatti, una volta che Scarlett è stata paragonata a Marilyn, i suoi fan hanno cominciato a vederla come una sorta di reincarnazione della defunta icona. La Monroe, dopotutto, giocava sulla propria sensualità, offrendosi volontariamente alle fantasie degli uomini di tutto il pianeta. Questo, dopotutto, era il suo modo di essere: allusioni, ironia, seduzione implicita.

Ma, nel XXI secolo, il divismo a Hollywood è molto cambiato. Le dive sono agguerrite femministe, decise a dimostrare il proprio valore intellettuale e a non presentarsi come oggetti sessuali. E Scarlett, di conseguenza, è figlia di questo contesto storico-culturale. Non accetta infatti di essere “sessualizzata” per via del suo corpo formoso, un’eredità che, afferma, è di famiglia. Vuole anzi essere vista per chi è davvero: Scarlett, non Marilyn.

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!