Maker Faire Rome
Lifestyle,  sostenibilità

Innovazione e sostenibilità al Maker Faire Rome

Innovazione e sostenibilità si uniscono in un unico evento

Dall’8 al 10 ottobre torna in presenza il “Maker Faire Rome”, un evento che unisce progresso ed innovazione con il tema della sostenibilità. L’evento è promosso ed organizzato dalla Camera di Commercio di Roma.

Qual è l’obiettivo di questo evento che unisce innovazione e sostenibilità?

L’obiettivo di questa nona edizione è di favorire il progresso attraverso la condivisione di idee. Imprese, università, innovatori ed artisti si incontrano per presentare il proprio progetto e condividere le proprie conoscenze. Più di 240 gli spazi espositivi previsti tra stand e aree allestite con molti temi anche diversi tra di loro.

Dall’”agritech” al “foodtech”, dalla manifattura digitale alla robotica, dall’intelligenza artificiale alla mobilità, dall’economia circolare alla salute, al riciclo fino alla scienza del dati e al pensiero progettuale. Inoltre, si hanno anche delle sezioni dedicate al Maker Art e Maker Music che esploreranno l’incontro tra arti, musica, scienza e tecnologia.

Innovazione e sostenibilità
Unione di innovazione e sostenibilità

I contest presenti in questa edizione

Questa edizione prevede due contest legati al tema dell’innovazione e sostenibilità:

  • Il primo si intitola “Make to Care”. L’idea nasce per dar risposta ai bisogni reali delle persone con disabilità causate da patologie o da eventi traumatici. Nel corso della serata, verranno annunciati i finalisti ma i vincitori verranno decretati da una commissione solo dopo il 27 ottobre.
  • Il secondo si intitola “MakeITCircular” e promuove la Carta del Consumo Circolare e i valori del riciclo, del riuso e della co-progettazione. Volta a difenderci dal cambiamento climatico che il pianeta si è impegnato a fermare entro il 2050, il “contest” premierà le migliori idee in linea con i principi della Carta.

Dove si svolge l’evento e come ci si iscrive

Il Maker Faire Rome si svolgerà a Roma negli spazi del Gazometro Ostiense al quartiere Garbatella. Qui Eni sta procedendo al recupero delle vecchie aree industriali e alla bonifica della zona. Il suo futuro è un ecosistema aperto, volto all’innovazione e alla sostenibilità ed ai nuovi modelli di business non dannosi per l’ambiente. Molti sono inoltre gli sponsor di questa manifestazione: da Eni a Acea, Maire Tecnimont e Microsoft.

Per iscriversi è semplice: basta andare sul sito www.makerfairerome.eu ed acquistare i biglietti online. Invece, chi preferisce, può seguire l’evento da remoto.

Leggi anche:

Treedom per un pianeta più verde

Plastica e acqua: 3 modi per ridurre l’impatto ambientale

Amazon sempre più green: la scalata verso il 2040

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *