Lifestyle,  Motori

IL COMPLEANNO DI JEEP

 

 

La storia narra che il governo Usa, deciso l’intervento nella Seconda Guerra Mondiale, abbia deciso di indire una gara di appalto per la costruzione di un veicolo leggero ed economico, adatto al fuoristrada. Era l’aprile del 1941 quando, presso un ufficio brevetti statunitense, venne depositato il progetto per un veicolo militare che poi sarebbe diventato noto col nome di Jeep. L’assemblaggio del modello venne commissionato alle due case vincitrici del bando: la Willys-Overland e la Ford: ciò che ne venne fuori fu un modello chiamato GPW; “G” a indicarne l’uso governativo, “P” per il passo del veicolo e “W” per il motore Willys. E pare che proprio la pronuncia della denominazione GPW abbia fatto nascere il nomignolo “Jeep” con cui oggi si indica il brand.

Altri vogliono invece che derivi dal personaggio dei fumetti di Braccio di Ferro, Eugene the Jeep, o da una storpiatura della sigla GP – in gergo militare “general purpose”. Qualsiasi sia la sua genesi oggi è uno dei marchi più forti al mondo. E in Italia lo conosciamo meglio che mai, anche perché è di proprietà del gruppo FCA che ne produce (e vende) in serie modelli di successo tra i quali Renegade, Cherokee e Wrangler. Oltre ad aver messo il suo marchio in bella mostra sulle maglie della Juventus. Jeep ha deciso ora di celebrare il proprio compleanno presentando al pubblico alcune edizioni speciali dei suoi fuoristrada. Sono le versioni 75th Anniversary di Wrangler, Cherokee, Grand Cherokee, e anche dell’ultima arrivata Renegade (oltre che di Compass e Patriot, fuori commercio in Italia). In vendita nei concessionari di tutto il mondo, dal primo trimestre 2016, per ricordare quel lontano 1941.

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!