instagram under 13 progetto
Hi Tech,  Lifestyle

Instagram: sospeso il progetto per l’app per gli under 13

Instagram blocca la creazione di Instagram Kids, l’app dedicata agli under 13

Facebook (proprietario anche di Instagram) ha dichiarato nelle scorse ore di voler sospendere il progetto per lo sviluppo della piattaforma Instagram per gli under 13. La notizia del progetto di Instagram Kids era trapelata nei mesi scorsi e aveva destato non poche polemiche.

instagram under 13 progetto

Che cosa è successo

A dare l’inaspettata notizia è stato proprio il capo di Instagram, Adam Mosseri. Con un video su Instagram e un post sul blog, ha annunciato di volere mettere in pausa il progetto per gli under 13. Mosseri ha dichiarato: “Pur sostenendo la necessità di sviluppare questa esperienza abbiamo deciso di mettere in pausa questo progetto. Questo ci darà il tempo di lavorare con genitori, esperti, responsabili politici e autorità di regolamentazione, per ascoltare le loro preoccupazioni e dimostrare il valore e l’importanza di questo progetto online per i giovani adolescenti di oggi”.

Nelle scorse settimane, in seguito ad una inchiesta del Wall Street Journal, Instagram era stato accusato di essere “tossico e danno per la salute degli adolescenti”. Il social di foto e video era stato definito come pericoloso soprattutto per le ragazze. Infatti, il 32% di loro aveva dichiarato che quando si sentivano male per il proprio corpo, l’utilizzo di Instagram le faceva sentire ancora peggio.

Novità in arrivo per Instagram under 13

Mosseri crede nella necessità di una piattaforma per gli under 13. Infatti, sempre sul blog, ha dichiarato anche “La realtà è che i bambini sono già online e crediamo che sviluppare esperienze adatte alla loro età sia molto meglio per i genitori. Continueremo il nostro lavoro per consentire ai genitori di supervisionare gli account dei propri figli”. 

Il capo di Instagram ha anche fatto presente come crede che sia meglio che i bambini under 13 abbiano a disposizione una app dedicata a loro, con contenuti specifici alla loro età, e che altre app rivali (come TikTok e YouTube) già possiedono queste versioni.

La risposta all’inchiesta del WSJ

Pratiti Raychoudhury, Vice Presidente di Facebook, a capo del settore Ricerca controbatte le accuse mosse dal WSJ. La Vice Presidente ha dichiarato che secondo la ricerca di Instagram, 11 delle 12 aree riguardanti i problemi mossi dagli adolescenti, la piattaforma social le ha rese migliori. Soltanto riguardo alla questione dell’immagine del corpo, Pratiti Raychoudhury ha ammesso che il social ha provocato pensieri negativi.

Infine la Vice Presidente conclude affermando che verranno effettuate ulteriori ricerche interne per migliorare maggiormente l’esperienza d’uso di Instagram, soprattutto per gli under 13.

Leggi anche:

Microsoft annuncia i nuovi computer: la gamma Surface e Duo 2

Ikea crea il nuovo pad wireless per ricaricare il proprio telefono

Samsung: vicina la produzione dei vaccini Pfizer

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *