,

MILANO WINE WEEK: PRESENTATA A VINITALY LA SECONDA EDIZIONE

MILANO WINE WEEK: PRESENTATA A VINITALY LA SECONDA EDIZIONE

Qual’è l’intento della Milano Wine Week? Fare di Milano un grande palcoscenico internazionale per il mondo del vino. Allo stesso modo di quanto già avvenuto per altre eccellenze italiane come la moda e il design. 

Vinitaly, la più grande kermesse enologica del nostro Paese, ha fatto da cornice alla presentazione della Milano Wine Week, giovane manifestazione che, però, è diventata in breve una iniziativa già conosciuta e affermata.

Quello di Milano Wine Week è, appunto, un percorso iniziato nel 2018 e che quest’anno evidenzia senza dubbio una crescita in termini di maggiore consapevolezza e attenzione. Per raccontare tutti gli aspetti di un mondo, come quello del vino, tanto affascinante quanto complesso.

Degustazione

L’evento

La manifestazione, entrata meritatamente nel calendario delle grandi settimane tematiche milanesi, si annuncia anche quest’anno ricca di eventi e appuntamenti. Parliamo di una piattaforma moderna creata  per una nuova generazione di produttori, sommelier e ristoratori. Ma anche manager del mondo del vino ed enotecari che hanno ereditato o costruito aziende e che cercano nuovi linguaggi e nuove forme di approccio all’universo vitivinicolo. 

Ci dice Federico Gordini, fondatore e presidente di Milano Wine Week .”“Il mondo del vino ha la necessità di rinnovare il proprio modo di comunicare, soprattutto nei confronti del consumatore finale. E Milano Wine Week ha proprio l’obiettivo di rendere la metropoli lombarda il fulcro di questa grande rivoluzione comunicativa del settore”. 

Federico Gordini

Palazzo Bovara

Palazzo Bovara sarà ancora la “main location” per questa otto giorni caratterizzata da un palinsesto ricco di eventi distribuiti anche in location inedite della città. Locali, enoteche, ristoranti saranno protagonisti di veri e propri distretti del vino.

Un grande opening caratterizzerà l’inizio della kermesse, preceduto da un brindisi inaugurale che punterà a superare il guinness dei primati. La chiusura della settimana, infine, sarà scandita da un grande party finale.

La Milano Wine Week

Con oltre 200 eventi in città tra degustazioni, “walk around tasting”, cene, aperitivi, workshop, conferenze, talk e presentazioni di magazine e libri, l’intervento di tantissimi relatori di fama nazionale e internazionale, oltre 50 eventi a Palazzo Bovara – solo per citarne alcuni – anche quest’anno la manifestazione sarà sempre di più un’occasione per raccontare e diffondere la cultura del vino attraverso linguaggi propositivi, innovativi e internazionali capaci di parlare a un pubblico trasversale e non solo agli addetti ai lavori.

Locandina dell’evento

Le novità dell’edizione 2019

Tra le novità della seconda edizione va citata inoltre la partnership con il Merano WineFestival – uno dei festival “food & wine” tra i più glamour, che si svolgerà a novembre 2019 – e il suo patron Helmut Köcher.

Per la prima volta, inoltre, contestualmente alla Wine Week si svolgeranno dei tour guidati che, dalle Langhe alla Valpolicella, toccando la Lombardia, collegheranno 14 territori entro un raggio di 90 minuti di distanza da Milano, diventando parte di una straordinaria proposta turistica enogastronomica.

Per l’occasione saranno studiati itinerari ad hoc alla scoperta dell’enogastronomia locale per stimolare gli appassionati a conoscere la ricchezza del patrimonio territoriale oltre che le storie e i prodotti di aziende d’eccellenza.

Quando

Dal 6 al 13 ottobre prossimi. A breve sarà disponibile il programma completo sul sito della Milano Wine Week.


Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!

Bruna Meloni
Articoli dell'Autore / Bruna Meloni

Rispondi

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>