LE MIGLIORI PASTICCERIE D’ITALIA PER IL GAMBERO ROSSO

LE MIGLIORI PASTICCERIE D’ITALIA PER  IL GAMBERO ROSSO

 

Tre è il numero perfetto anche secondo il Gambero Rosso che, con il simbolo delle torte in fila l’una accanto all’altra, assegna ogni anno il premio alle migliori pasticcerie d’Italia.

L’edizione 2020 della Guida Pasticceri e Pasticcerie, presentata proprio ieri, vede trionfare 23 locali in 8 regioni italiane da nord a sud. I criteri di valutazione  non guardano solo al lato gustativo e visivo delle creazioni, parametri classici per questa categoria, ma anche ad assortimento, esposizione oltre ad ambiente, creatività, prezzi, packaging e, in qualche caso, abbinamento con il vino. Per ottenere le Tre Torte occorre raggiungere un punteggio pari o superiore a 90 punti. A guidare il treno delle eccellenze è la regione Lombardia con 6 insegne. Segue la Campania con 5.  Ecco poi  Piemonte, Veneto, Emilia-Romagna, Lazio e Sicilia con 2. Infine Toscana e Trentino-Alto Adige con 1. Trovate qui le prime dieci fra le migliori pasticcerie d’Italia.

LE MIGLIORI PASTICCERIE PER IL GAMBERO ROSSO Una fantastica creazione di iginio Massari
Una fantastica creazione di Iginio Massari

Pasticceria Veneto – Brescia

Il nome di Iginio Massari è ormai sovrapponibile alla voce «pasticceria» sul dizionario italiano. La Pasticceria Veneto è stata inaugurata nel 1971 e qui Iginio Massari ha creato il suo laboratorio, o meglio  il suo studio di artista della pasticceria, dove da sempre da’ vita a dolci capolavori, da ammirare prima e poi da gustare .

L'esterno della Pasticceria Dalmasso ad Avigliana
L’esterno della Pasticceria Dalmasso ad Avigliana

Dalmasso – Avigliana (TO)

Infatti il laboratorio Dalmasso è una fucina di idee. É qui, infatti, che Alessandro fonde  una tecnica sopraffina e un sapiente utilizzo degli ingredienti alla sua  creatività inesauribile.  Dal papà, Giuseppe Dalmasso, Alessandro ha ereditato la passione per la pasticceria. Mentre  il resto è frutto di una lunga gavetta  costellata  per di più di successi a livello internazionale che lo  hanno così portato, a soli 23 anni, ad aprire la propria attività.

Maestro Biasetto nella sua pasticceria di Padova
Maestro Biasetto nella sua pasticceria di Padova

Biasetto – Padova

Fra i maestri riconosciuti della pasticceria in Italia e nel mondo, Biasetto è appassionato e rigoroso, oltre che  instancabile ricercatore, costantemente impegnato a migliorare e innovare la propria offerta. Senza peraltro mai perdere di vista quel che vuole il cliente.

Giuseppe Manilia, quarto classificato nella guida del Gambero Rosso
Giuseppe Manilia, quarto classificato nella guida del Gambero Rosso

Maison Manilia – Montesano sulla Marcellana (SA)

In realtà Giuseppe Manilia non sbaglia un colpo. La sua Maison d’autore è infatti  un tempio di perfezionismo estetico e gustativo, una boutique che colpisce inoltre per design ed eleganza, ma che poi esplode in bocca. In particolare cioccolatini, macaron, per non parlare di  torte e lievitati:  per di più ogni prodotto  ha una sua storia e, soprattutto, uno stile inconfondibile.

Il Maître pâtissier Pietro Macellaro
Il Maître pâtissier Pietro Macellaro

Pasticceria Agricola Cilentana Pietro Macellaro – Piaggine (SA)

Sei anni consecutivi di Tre Torte oltre a tantissima professionalità caratterizzano il lavoro certosino di Pietro Macellaro, pasticcere in Cilento. Inoltre  i suoi dolci unici e sorprendenti sono completamente biologici grazie a un’attenta ricerca dei fornitori sul territorio.

 

Dal sesto al decimo posto

 6) Besuschio – Abbiategrasso (Mi)

 7) Gino Fabbri Pasticciere – Bologna

 8) Pasquale Marigliano – Nola (Na)

 9) Sal De Riso Costa d’Amalfi – Minori (Sa)

10) Acherer Patisserie Blumen – Brunico (Bz)

 

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!

Bruna Meloni
Articoli dell'Autore / Bruna Meloni

Rispondi

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>