,

Chiara Ferragni denunciata: vestita da Madonna è ritenuta offensiva

Chiara Ferragni denunciata: vestita da Madonna è ritenuta offensiva

Codacons denuncia Chiara Ferragni per blasfemia: vestita da Madonna è ritenuta offensiva

 

Nuovo attacco del Codacons nei confronti dei Ferragnez. Questa volta Chiara Ferragni è stata denunciata per blasfemia e sentimento antireligioso: è stata ritratta come la Madonna nella rivisitazione di un quadro seicentesco. A maggio l’associazione dei consumatori si era scagliata per la prima volta contro la coppia. La causa era la loro raccolta fondi a sostegno della sanità italiana durante l’emergenza sanitaria.

 

La vicenda: Ferragni denunciata

Chiara Ferragni è stata ritratta nei panni della Madonna da Francesco Vezzoli, uno dei maggiori artisti contemporanei. Tutto nasce dalla rielaborazione in chiave moderna di un quadro del ‘600 di Giovanni Battista Salvi, detto Sassoferrato, dal nome “Madonna con bambino”.

Ferragni Madonna
Madonna col bambino – Giovanni Battista Salvi (Sassoferrato)

Vezzoli ha curato un numero di Vanity Fair, in cui comparivano soggetti femminili come Barbara d’Urso e Maria de Filippi, raffigurate in quadri storici. La rielaborazione, che vede come protagonista Chiara Ferragni, ha suscitato scalpore a causa della sacralità dell’immagine.

Il Codacons ha dichiarato: “Presentiamo un esposto alla Procura della Repubblica e al Ministro dei beni culturali Dario Franceschini affinché intervengano su quella che non è una provocazione, ma una grave mancanza di rispetto per i cristiani, per l’intero mondo religioso e per l’arte in genere. L’immagine […] sfrutta la figura della Madonna e la religione a scopo commerciale, essendo noto come la Ferragni sia una vera e propria ‘macchina da soldi’.”

Vista la guerra in corso da qualche mese tra i Ferragnez e l’associazione dei consumatori, il rapper Fedez non ha esitato a rispondere a tono: sul suo profilo Twitter ha dichiarato “Mi mancavano” mentre su Instagram ha pubblicato un’altra foto. Una vera e propria provocazione.

Ferragni Madonna
La foto pubblicata sulle stories da @fedez

 

Ferragni-Madonna: Le opinioni

Chiaramente, tutti hanno voluto dire la propria sulla vicenda, al di là delle ovvie opinioni della comunità cristiana da una parte e dei Ferragnez dall’altra.

Ne riportiamo alcune.

RollingStone afferma che l’interpretazione di Vezzoli sia stata tutto tranne che blasfema: non offende né la religione né l’arte, va semplicemente a ragionare sul nostro rapporto con la fede, le icone e il successo. La fede moderna può essere accostata al divismo: seguiamo qualcuno che non abbiamo mai visto in carne ed ossa, ma che fa comunque parte della nostra quotidianità.

ilGiornale.it ritiene che ci sia “un labile confine tra la provocazione e il cattivo gusto che non bisognerebbe superare ma che puntualmente viene oltrepassato sempre nella stessa direzione.” Nella società di oggi – sostiene ilGiornale.it – non si può proferire parola sul multiculturalismo e liberalismo, ma tutto è concesso e lecito nei confronti dei simboli della cristianità.

Ovviamente sui social è stato il caos. Le opinioni sono molto contrastanti. Alcuni commenti sono stati decisamente critici:

« Ma fammi il piacere, adesso stai esagerando…  Ma non ti permettere nemmeno di paragonati alla Madonna.. Avanti va, cala un pochino che mò stai esagerando! »

« Te non hai mai faticato un giorno nella tua vita!!! Altro che fare il doppio o il triplo. »

Mentre altri si sono schierati al fianco di Chiara:

« Anziché indignarvi, pensate che, grazie a questo post avete imparato che questa opera è stata realizzata da Giovanni Battista Salvi e si intitola “Madonna con bambino”. Più arte per tutti!” »

 

Leggi anche:

CHIARA FERRAGNI SANREMO. IL CODACONS DICE NO

CHIARA FERRAGNI COLLECTION TOP BRAND ITALIANO

Ferragni: Uffizi come sfondo. Allarghiamo il dibattito

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!

Giulia Fossati
Articoli dell'Autore / Giulia Fossati

Rispondi

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>