CARLO CONFESSA: «SBAGLIAI A SPOSARE DIANA»

CARLO CONFESSA: «SBAGLIAI A SPOSARE DIANA»

Cos’ha significato il matrimonio con lady Diana per Carlo? Secondo le stesse parole del principe, la storia con lady D è stata un errore enorme”. Così ha parlato nell’inedita biografia Charles At Seventy: Thoughts, Hopes and Dreams, realizzata da Robert Jobson in occasione dei 70 anni del reale.

«Sbagliai a sposare Diana»

Il principe Carlo confessa: "Sbagliai a sposare Diana". Foto del 1981, quando i due erano fidanzati.
Carlo e Diana ai tempi del loro fidanzamento ufficiale.

In occasione dei suoi 70 anni, il principe Carlo si racconta. E, riguardo al suo ormai celebre matrimonio con Diana Spencer, dice: «Sbagliai a sposare Diana».Ma per capire il motivo di una dichiarazione così cruda, si deve fare un passo indietro. Carlo e Diana si incontrano per la prima volta nel 1977, ma lui non la considera una possibile partner fino al 1980. L’anno successivo, nel mese di febbraio, le chiede di sposarlo. A Robert Jobson, oggi Carlo confessa che la proposta venne in realtà da un monito del duca e principe Filippo, il quale aveva imposto al figlio una scelta: «O la sposi o la lasci».

Carlo, schiacciato dalle pressioni della famiglia reale, decide quindi di sacrificare i propri desideri personali e di fare ciò che ritiene più un dovere che un atto spontaneo. Viene così annunciato che lo scapolo inglese sposerà presto la bella e giovane biondina, che sorride timidamente alle telecamere e scappa di fronte ai fotografi. La regina e il principe Filippo sono soddisfatti di vedere il loro primogenito prossimo alle nozze, fiduciosi nel fatto che il loro erede abbia finalmente messo la testa apposto.

Ma nessuno può immaginare che le nozze saranno l’inizio della fine, sotto tanti, troppi aspetti. Ed è dura ancora oggi dire chi ha avuto la peggio in questa storia. Diana, intrappolata in una vita sotto i riflettori? Carlo, privato della possibilità di stare con l’unica donna che ama davvero, Camilla Parker Bowles? I loro figli, ignari della vera natura del rapporto dei genitori? Tutte domande a cui è difficile rispondere.

Il matrimonio del secolo

Il matrimonio si celebra quindi il 29 luglio 1981. Ma i retroscena sono agghiaccianti: Diana si è già resa conto che Carlo non la ama davvero e confida alle sorelle di non volersi più sposare. Il principe, dal canto suo, sa di non poter più tornare indietro e, il giorno prima delle nozze, si lascia andare alle lacrime. «Ho desiderato disperatamente annullare il matrimonio quando durante il fidanzamento ho scoperto quanto fossero pessime le prospettive, non avendo avuto alcuna possibilità di conoscere Diana in anticipo», rivela oggi l’erede al trono. Ormai, però, è troppo tardi: tutto il mondo è pronto ad assistere a quello che viene definito “il matrimonio del secolo”.

Il principe Carlo confessa: "Sbagliai a sposare Diana". Una foto insieme a lei e ai loro due figli.
Carlo e Diana con i piccoli William e Harry.

Dopo le celebrazioni, le cose non vanno certo meglio. Certo, nascono due figli: William (21 giugno 1982) e Henry, detto Harry (15 settembre 1984). Ma i figli non bastano a sanare quella che è un’unione sbagliata fin dal principio. Anzi: si vocifera che Harry sia in realtà figlio di James Lifford Hewitt, uomo con cui Diana ha avuto una relazione. Le malignità nascono dal fatto che il bambino somigli fisicamente a Hewitt, ma, nel 2002, è stato dichiarato che Harry è nato prima della relazione tra la madre e Hewitt.

Agli amici, intanto, Carlo rivela di sentirsi in colpa per aver imposto a Diana un mondo a cui non riesce ad adattarsi.

Il matrimonio tra Carlo e Diana finisce nel 1992, seguito dal divorzio ufficiale del 28 agosto 1996.

Un anno e pochi giorni dopo, l’ex principessa morirà in un tragico incidente d’auto insieme a Dodi Al-Fayed, sua nuova fiamma. Prima di Al-Fayed, Diana aveva tentato di trovare l’amore nel chirurgo Hasnat Khan, il quale però aveva interrotto la loro relazione dopo due anni.

Denise Lo Coco
Meet the author / Denise Lo Coco

Leave a Reply

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>