CAPODANNO NEL MONDO, CIBI E RITI PORTAFORTUNA

CAPODANNO NEL MONDO, CIBI E RITI PORTAFORTUNA

Cosa succede a Capodanno nel mondo? Quali sono le usanze più strane per salutare il nuovo anno? Scopritele con noi!

Se siete stanchi del solito cotechino con le lenticchie ecco i riti più strani che si possono trovare a Capodanno nel mondo. Ogni paese ha i suoi, prendete spunto: magari l’anno nuovo partirà con il piede giusto!

Partiamo dal Belgio, dove ogni anno, alle prime luci dell’alba, si cerca di mitigare le abbuffate natalizie con una confortante zuppa di cipolle. Il corpo si purifica per iniziare l’anno nel migliore dei modi. Invece si dice che la fortuna arrivi se sotto ogni piatto viene messa una monetina o delle foglie di cavolo.

In Brasile è invece tradizione vestirsi di giallo per omaggiare il sole e l’oro, simboli di abbondanza. A mezzanotte nelle città costiere i più giovani non si fanno mancare il classico bagno in mare e i capifamiglia allontanano la sfortuna lanciando dietro le spalle un bicchiere di vino.

In Cina il Capodanno si festeggia seguendo il calendario lunare, in un periodo che può variare dal 21 gennaio al 19 febbraio.

Qui si fanno le cose in grande, con festeggiamenti che durano ben 2 settimane. Il culmine arriva con la Festa delle Lanterne in cui ci si veste di rosso per spaventare il mostro Nian, rappresentato dalla maschera di leone che ogni anno vediamo sfilare. A tavola, per garantire la fortuna, viene servito del pesce, ma esclusivamente intero, con testa e coda.

In Germania è consuetudine aspettare l’anno nuovo mascherandosi. Inoltre si beve la Feuerzangenbowie, una bevanda a base di vino, cannella e rum. Si mangiano grandi quantità di nocciole e, a fine serata, è consuetudine lasciare sul tavolo un piatto pieno di cibo in segno di prosperità e abbondanza.

In Giappone, la cena consiste in un bel piatto di noodles. Questi assicurano longevità ma devono essere lunghi e non spezzarsi durante la cottura. Si approfitta poi della festa per fare grandi pulizie in casa, che durano fino al 3 gennaio e per addobbarla con rami di pino, bambù e paglia in segno di ringraziamento agli dei. Ogni anno, allo scoccare della mezzanotte, le campane dei templi buddisti suonano 108 volte.

In Grecia è tradizione appendere delle cipolle sulle porte delle case. Ogni ospite che arriva poi deve aprire un melograno: più chicchi cadranno a terra e maggiore sarà la fortuna per l’anno nuovo. Tutti insieme, durante il cenone, si mangia la Torta di San Basilio, al cui interno è nascosta una monetina. Beato chi la trova!

Capodanno nel mondo: il Regno Unito. In Inghilterra resiste il cenone tradizionale a base di tacchino ripieno e pudding, a cui fa seguito una serata a base di giochi propiziatori.

Dal pescare con le mani della frutta secca che galleggia su un liquore infiammato al saltare in un cerchio composto da 13 candele senza spegnerne nemmeno una. Famosissimo poi il Capodanno dei cugini scozzesi, soprattutto quello di Edimburgo: una fiaccolata per la città fino ad arrivare al mare, dove tra quantità esagerate di birra e whisky si dà fuoco a una nave vichinga.

Capodanno nel mondo
La tradizionale fiaccolata a Edimburgo

Questo è nulla paragonato alla stravaganza del Capodanno in Perù. Qui tradizione vuole che si inizi il nuovo anno risolvendo vecchie dispute a suon di pugni e schiaffi. Stranissima anche la tradizione del Capodanno in Svizzera, che vede consuetudine lasciar cadere del gelato sul pavimento.

Restando infine sul tema culinario, in Spagna si mangiano buñuelos e allo scoccare della mezzanotte 12 acini di uva, uno per ogni mese dell’anno. In Estonia la giornata del 31 dicembre è composta da ben 7 pasti. In Russia invece si mangiano prugne secche farcite di nocciole e nel sud degli Stati Uniti non si può rinunciare ai fagioli dall’occhio nero e a vegetali verdi, che richiamano il colore delle banconote.

Ecco quindi i tanti modi, ognuno diverso e bizzarro, con cui ogni anno a capodanno nel mondo si cerca di finire in bellezza e di iniziare con prosperità.

Quale che sia la serata che vi aspetta, non possiamo che augurare “Buona fortuna a tutti e buon anno!”

Leggi anche

Cenone di Capodanno stellato

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!

redazione
Meet the author / redazione

Leave a Reply

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>