ALLENAMENTO IN QUARANTENA – 29 MARZO

ALLENAMENTO IN QUARANTENA – 29 MARZO

Una challenge per restare in forma

Allenamento in quarantena del 29 marzo. Oggi è domenica e potrebbe essere il nostro rest day, il giorno di riposo. Vi vogliamo proporre però una challenge, ovvero un sfida da portare avanti per una settimana oltre al nostro consueto allenamento giornaliero.

Andiamo a scoprirla insieme guardando gli esercizi e la loro spiegazione!

Esercizi dell’allenamento in quarantena del 29 marzo

allenamento quarantena 29 marzo
Challenge
  1. 25 squat appena sveglio
    Posizione di partenza: in piedi con i piedi divaricati con un’ampiezza leggermente superiore a quella delle spalle. esecuzione: scendere lentamente come se ci stessimo sedendo su una sedia fino a quando le cosce non saranno parallele al pavimento. Risalire lentamente. Ripetere la sequenza.
  2. 15 push up prima di pranzare
    I push-up possono essere svolti in modi diversi a seconda del proprio livello. I principianti possono cimentarsi con i push-off push-up: si appoggiano le mani su una panchina/sedia/step e si esegue un push-up. Chi si trova invece ad un livello avanzato può svolgere i classici push-up.
  3. 25 crunches nel pomeriggio
    Sdraiati con le braccia incrociate sul petto e piega le ginocchia. Solleva le scapole da terra con un movimento controllato e fluido e torna alla posizione iniziale.
  4. 20 burpees prima di lavarti
    Si parte con i piedi alla larghezza delle spalle, il peso nei talloni e le braccia lungo i fianchi. Si abbassa il corpo in posizione di squat, gambe piegate, peso all’indietro e schiena dritta. Appoggiate le mani sul pavimento di fronte al posto dei vostri piedi. Saltando un’altra volta riporta i piedi al posto delle mani e fai un salto.
  5. 2 minuti di plank prima di dormire
    Piegare le braccia e posare gli avambracci al pavimento paralleli tra loro e sulla linea delle spalle. Appoggiarsi sulle punte dei piedi e sollevare le ginocchia da terra mantenendo le gambe unite. È importante mantenere la testa in linea con il busto, le spalle rilassate e addome e glutei contratti. Mantenere la posizione per il tempo prestabilito. Alternativa più semplice: appoggiare le ginocchia a terra e mantenere la medesima posizione descritta precedentemente.

La cosa importante di questa sfida non è riuscire a fare tutto quello che viene proposto. ma lo scopo è invece quello di far diventare lo sport, giorno dopo giorno, la nostra routine quotidiana.

LEGGI ANCHE:

28 MARZO – ALLENAMENTO IN QUARANTENA

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!

Alessandro Dalai
Articoli dell'Autore / Alessandro Dalai

Rispondi

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>