A NEW YORK IL PRIMO MUSEO DEL MAKE-UP DA MAGGIO 2020

A NEW YORK IL PRIMO MUSEO DEL MAKE-UP DA MAGGIO 2020

Aprirà il prossimo maggio nel Meatpacking District a New York  il primo museo del make-up. Uno spazio interamente dedicato alla storia del trucco che  si propone proprio di offrire un’esperienza totalmente immersiva in questo ambito, attraverso i vari secoli.

“Se siete tristi, se avete un problema d’amore, truccatevi, mettetevi il rossetto rosso e attaccate”  diceva Gabrielle Chanel. Ma, se notiamo bene, il make-up ha una storia millenaria che non ha mai ricevuto debita importanza. Ecco che questa iniziativa di Doreen Bloch, direttore esecutivo e co-fondatore del Makeup Museum del WWD, di aprire a New York il primo museo del make-up, colmerà questa lacuna.

 

A NEW YORK IL PRIMO MUSEO DEL MAKE-UP DA MAGGIO 2020 Gabrielle Chanel“Se siete tristi, se avete un problema d’amore, truccatevi, mettetevi il rossetto rosso e attaccate”
Gabrielle Chanel: “Se siete tristi, se avete un problema d’amore, truccatevi, mettetevi il rossetto rosso e attaccate”

Hanno detto

“Il Makeup Museum è un’istituzione essenziale per il panorama culturale di New York e del mondo”, ha dichiarato Doreen Bloch.  Mentre Rachel Goodwin, co-fondatrice del museo e truccatrice di alcune star come Emma Stone, aggiunge in un’intervista a The Hollywood Reporter. “Voglio sottolineare il notevole impatto che i truccatori hanno avuto sulle norme culturali”.

 

A NEW YORK IL PRIMO MUSEO DEL MAKE-UP DA MAGGIO 2020 Rendering del
Rendering del Makeup Museum del WWD

 

Il Museo

Il nostro obiettivo è organizzare molte mostre e immergere i visitatori in tempi diversi che spiegano l’impatto che l’universo della bellezza ha avuto su ciascuno di essi”  afferma Rachel Goodwin a proposito del nuovo Museo.

Il Makeup Museum del WWD proporrà una storia vastissima del make-up, percorsa da una serie di mostre a rotazione. Nel programma: mostre itineranti con reperti d’epoca e le tendenze del trucco che si sono susseguite nel corso dei secoli.

 

A NEW YORK IL PRIMO MUSEO DEL MAKE-UP DA MAGGIO 2020 Una splendida Elizabeth Taylor in una foto degli anni '50
Una splendida Elizabeth Taylor in una foto degli anni ’50

La prima mostra

Si comincia con Pink Jungle: 1950’s Makeup in America, rassegna dedicata agli anni ’50 e alle grandi icone beauty dell’epoca, da Marilyn Monroe a Greta Garbo passando per Audrey Hepburn. Proprio la prima usava ripetere al suo truccatore:“Promettimi che mi truccherai quando morirò!”

La scelta di iniziare dall’epoca del boom economico non è casuale: è stato in quel periodo storico, poco dopo la fine della Seconda Guerra Mondiale, che è nata l’industria del beauty con l’esordio sul mercato di marchi longevi quali: Elizabeth Harden, Helena Rubinstein e Max Factor.

La mostra di concentrerà soprattutto sull’uso del rossetto, molto stigmatizzato prima degli anni ’50. I professionisti del mondo della bellezza si uniranno al museo per offrire i loro servizi e masterclass esclusive.

Cii sarà, infine, un’area VIP in cui i visitatori potranno creare la propria tonalità di rossetto simile a quelle proposte negli anni ’50.

 

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!

Bruna Meloni
Articoli dell'Autore / Bruna Meloni

Rispondi

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>