,

PREMIO STREGA 2019: LA CERIMONIA DI PREMIAZIONE

PREMIO STREGA 2019: LA CERIMONIA DI PREMIAZIONE

PREMIO STREGA 2019: LA CERIMONIA DI PREMIAZIONE

Nell’attesa di scoprire che Sandro Veronesi non vincerà il Premio Strega di quest’anno, ricordiamo chi sono stati i finalisti del Premio Strega 2019 e come si è svolta la cerimonia di premiazione andata in onda su Rai 3.

É stato Antonio Scurati con il romanzo M. Il figlio del secolo (Bompiani) ad aggiudicarsi il premio Strega dello scorso anno. Con i suoi 312 voti lo scrittore napoletano ha superato Il rumore del mondo (Mondadori) di Benedetta Cibrario con 203 voti,  seguito al terzo posto da Fedeltà (Einaudi) di Marco Missiroli con 189 voti, al quarto posto da La straniera (La nave di Teseo) di Claudia Durastanti con 162 voti, e al quinto da Addio fantasmi (Einaudi) di Nadia Terranova con 159 voti.

IL VINCITORE DEL PREMIO STREGA 2019: ANTONIO SCURATI CON IL ROMANZO M. IL FIGLIO DEL SECOLO (BOMPIANI)

Antonio Scurati, candidandosi al Premio Strega 2019, definisce così il suo romanzo M. Il figlio del secolo: 

“Vivo la mia partecipazione come una spinta di impegno civile. Sono convinto che questo libro possa contribuire al risveglio di una coscienza democratica”.

Per quanto, quindi, il romanzo tratti di un’epoca passata, il periodo Fascista di Mussolini, l’intento dell’autore è quello di stimolare una riflessione sul clima culturale del presente.

L’autore ha scelto un genere a metà strada fra romanzo storico e cronaca giornalistica: Scurati è in grado di affiancare alla ricostruzione storico-realistica, la forza descrittiva di uno stile tipicamente giornalistico; è capace inoltre di accostare alla riproduzione realistica di quel contesto storico la finzione narrativa che caratterizza il romanzo.

Tra realtà e finzione, tra romanzo e cronaca, il romanzo di Scurati si legge rapidamente malgrado le 848 pagine.

Premio Strega 2019
M. Il figlio del secolo di Antonio Scurati: vincitore del premio Strega 2019

LA CERIMONIA DI PREMIAZIONE IN ONDA SU RAI 3

La cerimonia di premiazione del Premio Strega 2019, tenutasi il 4 luglio al Ninfeo di Villa Giulia a Roma, è stata trasmessa in diretta su Rai 3. Il conduttore Pino Strabioli, affiancato dall’ospite d’eccezione Piera Degli Esposti, ha condotto abilmente la serata creando una piacevole commistione tra letteratura, arte e musica.

Ninfeo di Villa Giulia, Roma

La lettura dei romanzi in gara e le interviste ai 5 scrittori finalisti, sono state infatti affiancate da immagini in grado di riprodurre visivamente l’ambientazione delle opere letterarie in questione. Le suggestive evocazioni dei celebri autori che hanno vinto il Premio Strega in passato, come Il Gattopardo, il capolavoro di Tomasi di Lampedusa, hanno reso la serata ancora più gradevole.

Al termine della cerimonia, svelato il vincitore, il brindisi con l’assegnazione del tradizionale Premio Strega.

Ecco le parole toccanti del vincitore, che con il Premio Strega in mano dedica la sua vittoria alle vittime del Fascismo:

“Dedico la vittoria ai nostri nonni e ai nostri padri che furono prima sedotti e poi oppressi dal fascismo e soprattutto a quelli che poi fra loro trovarono il coraggio di combatterlo. Vorrei dedicare il Premio anche ai nostri figli con l’auspicio che non debbano tornare a vivere quello che abbiamo vissuto 100 anni fa. Una dedica speciale a mia figlia Lucia”.

LEGGI ANCHE:

La finale del Premio Strega 2020. Il due luglio non vincerà Veronesi.

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!

Alessandro Dalai
Articoli dell'Autore / Alessandro Dalai

Rispondi

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>