stephen king l'uomo vestito di nero
Letteratura,  Libri

“L’uomo vestito di nero”, l’edizione speciale del racconto di Stephen King

Oggi 10 novembre esce un’edizione inedita de “L’uomo vestito di nero”, celebre racconto di Stephen King.

Il maestro della letteratura Stephen King torna in libreria martedì 10 novembre con un’edizione speciale di uno dei suoi racconti più classici, “L’uomo vestito di nero”.

Un classico di King, “L’uomo vestito di nero”

Che Stephen King sia uno degli autori più prolifici e celebri della letteratura del XX e XXI secolo non è certo un mistero. Una delle sue raccolte di racconti più note è “Tutto è fatidico”, del 2002, che contiene anche “L’uomo vestito di nero”. Proprio con questo racconto il maestro dell’horror torna in libreria oggi 10 novembre, con un’inedita versione per Sperling & Kupfer.
“L’uomo vestito di nero” esce infatti con un’edizione impreziosita dalle illustrazioni di Ana Juan e dal racconto “Il giovane signor Brown” di Nathaniel Hawthorne. Si tratta del racconto di Hawthorne preferito di King, che ha voluto omaggiarlo in questo modo.
In passato, il classico racconto di King era stato premiato con due prestigiosi riconoscimenti letterari: il World Fantasy Award e l’O. Henry Award.

Trama e dettagli del racconto

L’inedita edizione illustrata del racconto horror è disponibile in formato cartaceo (al costo di 15,90 €) e in ebook. Di seguito la trama rilasciata dalla casa editrice Sperling & Kupfer.

«Penso che qualcuno leggerà le mie parole. Resta da chiedersi se ci crederà o no. Quasi certamente no, ma non ha importanza. Non mi interessa essere creduto, ma liberarmi. E ho scoperto che la scrittura può essere una forma di liberazione.» Gary è un uomo molto anziano. Sente il suo corpo sgretolarsi come un castello di sabbia lambito dalle onde; sente una fitta nebbia avvolgere i ricordi di oggi e di ieri. Eppure, un episodio del passato più lontano brilla nitido nella sua memoria, come una stella oscura nelle costellazioni dell’infanzia: il pomeriggio di mezza estate in cui, quando aveva nove anni, si addentrò nel bosco per andare a pescare al torrente e incontrò un uomo tutto vestito di nero. Uno sconosciuto dagli occhi di fuoco. I tratti di quel volto spaventoso e le parole terribili che uscirono da quella bocca, terrorizzandolo da bambino, hanno tormentato Gary per tutta la vita, come un lungo incubo. E proprio adesso sente l’urgenza di mettere nero su bianco ogni dettaglio. Nella speranza che la scrittura lo liberi da quell’ossessione. E per esorcizzare la paura di incontrarlo di nuovo, ora che si sente prossimo alla fine.

L’ambientazione del racconto è ispirata a quei lineamenti del Maine cui lo scrittore è legato. Come in altri suoi scritti, quali Shining, It, MiserySecret Window, la scrittura svolge un ruolo fondamentale, in quanto considerata (in modi più o meno simili) terapeutica. Altro tratto ricorrente di Stephen King è l’affidare la percezione dell’orrifico agli occhi di un bambino. Il “nuovo” racconto conferma dunque la linea stilistica dello scrittore statunitense, che ha in serbo per il 2021 un romanzo nuovo di zecca.

Autore: Chiara Anastasi

LEGGI ANCHE:

Netflix rilascia un nuovo horror: His House, in arrivo il 30 ottobre

premio nobel letteratura 2020 a Louise Glück

A Babbo Morto è il nuovo fumetto natalizio di Zerocalcare

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *