,

ULTIMO LIBRO DI LILLI GRUBER: SFIDA AL MASCHILISMO

ULTIMO LIBRO DI LILLI GRUBER: SFIDA AL MASCHILISMO

Basta! Il potere delle donne contro la politica del testosterone è il titolo dell’ultimo libro di Lilli Gruber, edito da Solferino. Un’invettiva determinata e impetuosa contro lo strapotere maschilista e sessista.

«È ora il momento di cambiare!» Questo è il messaggio essenziale dell’ultimo libro di Lilli Gruber, uscito nelle librerie qualche giorno fa.

Un libro che vuole smuovere le acque, suscitare polemiche, creare dibattito e riflessioni. La nota giornalista e conduttrice televisiva si lancia così in un’invettiva veemente, lunga nove capitoli, che contesta lo strapotere maschile e maschilista sui ruoli lavorativi femminili.

Tra eventi, aneddoti e dichiarazioni di leader internazionali, la giornalista analizza la situazione – estera ed italiana – di ineguaglianza e mancanza di rispetto nei confronti dell’operato e della figura femminile.

Secondo quanto da lei stessa dichiarato, l’ultimo libro di Lilli Gruber prende ispirazione dalle dichiarazioni del Presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, e dal nostro ex ministro dell’Interno, Matteo Salvini, che ha condotto una campagna elettorale letteralmente in mutande. E così li definisce: «Bifolchi misogini che fanno danni non solo alle donne, ma a tutti».

Si inizia da forme lievi di affermazione del dominio maschile sulla donna, per arrivare poi «dietro il divano o sotto la scrivania». Invisibili e impotenti, le donne rimangono sottomesse alla supremazia degli uomini in giacca e cravatta che popolano le stanze dei bottoni.

Libri: L'ultimo libro di Lilli Gruber sfida il maschilismo

BISOGNA FARE I FATTI

Abituate alla percezione dell’apprezzamento maschile, noi donne dobbiamo avere il coraggio di alzare la testa e dire la nostra. La Gruber allora ci invita ad aprire gli occhi, a rompere lo pseudo-equilibrio di genere raggiunto negli ultimi anni.

Il potere alle donne – è scritto nel libro – è una questione che vede in ballo la salvezza del pianeta.

«I maschi al potere lasciano un mondo a pezzi: debito pubblico, tasse, disoccupazione, fuga dei talenti, mancanza di servizi, disuguaglianze, scuole e ponti che crollano, il territorio che si disgrega». 

Ora Basta! proprio come urla il titolo a lettere cubitali del libro. Rieduchiamo gli uomini . Tolleranza zero verso stupidi commenti sessisti celati dietro moine e complimenti. L’incontinenza verbale e sessuale va punita e non può che significare una cattiva gestione di un Paese.

«Abbiamo letto tanti libri sulle donne che amano troppo o lavorano troppo. Ecco, è ora che anche gli uomini, che amano troppo poco o lavorano troppo poco, riprendano a studiare. Che imparino a essere più femminili».

Nel suo ultimo libro Lilli Gruber lancia un vero e proprio appello al coraggio femminile, alle doti relazionali e organizzative delle donne. E ci invita a prendere decisioni, a far sentire la nostra voce.

«Dobbiamo prenderci il potere e una volta che ce lo siamo preso, sia chiaro, vogliamo anche le rose».

Leggi anche Le più belle commedie di Eduardo De Filippo

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!

Susanna Ferrari
Articoli dell'Autore / Susanna Ferrari

Rispondi

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>