,

BOOK PRIDE 2019 CAMBIA CASA – I PRIMI NOMI

BOOK PRIDE 2019 CAMBIA CASA – I PRIMI NOMI

La quinta edizione di Book Pride approda alla Fabbrica del vapore, spazi più ampi per far crescere le idee.

Alcuni sostengono che per avere grandi idee, bisogna avere grandi spazi dove farle crescere. Forse la pensano allo stesso modo all’organizzazione del Book Pride.

Quest’anno, infatti, cambia location e si sposta alla Fabbrica del Vapore, dal 15 al 17 marzo.

Più di 250 eventi in programma e un numero aumentato di editori partecipanti: 160.

Per la prima volta Adelphi e il ritorno degli amatissimi: Iperborea, Il Saggiatore, E/O, Sellerio, Minimum Fax.

Gli appuntamenti confermati

Il programma è ancora in via di definizione, ma sono già stati confermati molti ospiti come: Paolo Cognetti (Le otto montagne, Sofia si veste sempre di nero), Nicola Lagioia (autore de La Ferocia e direttore creativo Salone del Libro),Patrizia Valduga (Poesie erotiche, Lezione d’amore).

E ancora: Christian Raimo (La parte migliore), Vanni Santoni (La stanza profonda), Tiziano Scarpa (Venezia è un pesce, Stabat mater), Walter Siti (Troppi paradisi, Resistere non serve a niente), Érsi Sotiropoúlou (Il sentiero nascosto delle arance), Elena Stancanelli (La femmina nuda) e tanti altri ancora.

Il tema del 2019

“Ogni desiderio” sarà il tema della 5ª edizione di questo Book Pride.

Un tema profondo con cui lettori, scrittori e, forse, soprattutto aspiranti scrittori potranno confrontarsi.

Il desiderio di scrivere un libro, di pubblicarlo, di leggerlo.

Desiderio, è una delle parole italiane con l’etimologia più affascinante.

Significa infatti “mancanza di stelle”.

Quasi un significato melanconico, ma basta pensare che è proprio la mancanza a generare la forza motrice per ottenere ciò che su vuole e questa parola si trasforma in una formula magica.

Tema reso ancora più prezioso dall’immagine ideata da Nicola Magrin, autore delle copertine degli ultimi libri di Paolo Cognetti e dell’ultimo album del gruppo musicale Le luci della centrale elettrica.

libri: book pride 2019 cambia casa-ecco i nomi. book pride
la locandina di Book Pride 2019

Le novità di quest’anno

Il book pride farà rete con altre due manifestazioni: Milano digital week (13-17 marzo, luoghi vari a Milano) e Libri come (Roma, 14-17 marzo) con eventi organizzati in collaborazione.

Non mancherà un ricco programma “fuori fiera” .

Reading, presentazioni, eventi sparsi nelle librerie indipendenti della città.

Appuntamento fisso con Book Young, iniziativa per i piccoli lettori, Book comics, Book Art e lo Spazio riviste.

Anche un ricco programma di incontri per i professionisti in associazione con ADEI, Associazione degli editori indipendenti.

LEGGI ANCHE: I LIBRI CHE HANNO PERSO IL DIRITTO D’AUTORE DEL 2019

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!

Arianna Giampietro
Articoli dell'Autore / Arianna Giampietro