,

10 LIBRI E PIÙ DA LEGGERE IN QUESTI GIORNI

10 LIBRI E PIÙ DA LEGGERE IN QUESTI GIORNI

10 libri: i grandi classici che non hai mai avuto il tempo di leggere

Quali i sono i libri da leggere assolutamente nella vita, prima di morire? Come si fa a scegliere un buon libro al posto di un altro? Domande che sicuramente ci saremo fatti tutti quanti almeno una volta. Una risposta univoca e convincente però non c’è.

Ci sono però quei libri di cui a volte sentiamo parlare, o quei libri che avremmo sempre voluto leggere, ma non abbiamo mai letto. Per mancanza di tempo, per stanchezza, perché troppo lunghi, o anche solo per semplice pigrizia.

Per questo motivo, anche se i grandi classici sono veramente tanti e i gusti di tutti noi molto differenti, abbiamo deciso di fare la nostra lista con più di 10 libri assolutamente da leggere.

Libri storici, romantici, filosofici, romanzi e grandi classici consigliati.

1. I grandissimi classici

Sembra un’idea folle? E invece perché non farci un pensierino, a quei grandi, grandissimi classici che non abbiamo mai letto. Ad esempio La divina commedia, di cui si possono recuperare i canti più belli. Oppure il Decameron di Giovanni Boccaccio (libro che più di altri è tornato a far parlare di sé in questo periodo, per ovvi motivi); oppure ancora quel gran romanzo moderno, sempre attuale, che sono I promessi sposi di Alessandro Manzoni.

libri da leggere

2. I libri politici

Esistono dei classici della politica? Come no, esistono eccome! Quante volte avete sentito nominare Il principe di Machiavelli? Oppure Utopia, di Thomas More o La Città del Sole di Tommaso Campanella. Grandi testi che riguardano l’organizzazione dello stato e il modo di fare società. Sarebbe il caso di rileggerli in questi tempi? Forse sì.

3. I lunghissimi

Ci sono poi quei libri che nelle librerie non vanno più. I tempi moderni richiedono agilità, impongono la fretta. E così dei grandi classici, di quelli che hanno bisogno di tempo per essere compresi, vengono dimenticati, ignorati. Uno spreco, soprattutto perché adesso di tempo ce n’è. Alcuni esempi? I romanzi russi. Anna Karenina, Guerra e Pace di Tolstoj; I fratelli Karamazov o Delitto e castigo di Dostoevskij. Libroni che incutono timore per la loro mole ottocentesca. Libri però, di una bellezza senza tempo.

4. Orgoglio e pregiudizio

Per gli amanti delle love stories invece, sarebbe d’obbligo recuperare Pride and Prejudice, di Jane Austen. Oppure, per chi ama i particolari piccanti e la letteratura erotica, consigliatissimo L’amante di lady Chatterley di D.H. Lawrence. Attenzione, stiamo parlando di libri che non si dimenticano facilmente!

Ne volete ancora? Provate L’amore ai tempi del colera di Gabriel Garcia Marquez, una storia d’amore lunga una vita.

5. Il libro dell’inquietudine

Per chi invece è più riflessivo e ha bisogno di un libro meditativo, il nostro consiglio è Il libro dell’inquietudine, grande capolavoro di Ferdinando Pessoa. Il grande scrittore portoghese faceva il contabile nella vita, non certo il bohémien. In questo libro raccoglie tutti i suoi pensieri. Consigliatissimo per chi ha bisogno di questo tempo per rifare il bilancio delle perdite e dei guadagni nella propria vita.

fernando pessoa

6. Camus, Sartre, Borges

Per chi di romanzi nel senso classico non vuole sentirne parlare, allora abbiamo pensato a tre autori particolari: due premi Nobel, ossia Albert Camus e Jean-Paul Sartre; uno dei più grandi scrittori di sempre: Jorge Luis Borges. I primi due sono stati scrittori un po’ particolari e i loro testi si discostano molto dall’idea classica di romanzo. Del primo, di questi tempi, consigliatissimo La peste. Del secondo, ovviamente, La nausea.

Borges invece è uno scrittore davvero unico nel suo genere. I suoi racconti contenuti nelle raccole L’Aleph o Finzioni, sono degli autentici viaggi mentali, che metteranno a dura prova la vostra immaginazione e vi porteranno alla scoperta degli aspetti più curiosi del nostro mondo.

7. Fantasy

Gli amanti del fantasy, in senso ampio, forse invece dovrebbero considerare di recuperare Tolkien. Eh già… Sl Signore degli Anelli forse l’abbiamo visto tutti; ma quanti di voi hanno letto i libri?

E se vi piace il genere, dovreste aver sentito parlare di Philip Dick, l’autore de Il cacciatore di androidi, da cui è stato tratto il film Blade runner. Dick ha scritto veramente tanto, e tutti i suoi libri sono degli autentici diamanti. Brevità, acume, inventiva sono le caratteristiche principali di questo autore.

8. Horror

Amanti dell’horror, dei gialli, dei polizieschi, del thriller… fatevi avanti! Basta leggere libriccioli in svendita in stazione. È tempo di Edgar Allan Poe, vero maestro del genere. Oppure, perché no, Stephen King. Leggete The Dark Half! Altro che piccoli brividi. Questi sì che sono libri da leggere.

9. I brevissimi

Amanti del genere breve? Per voi esistono i racconti e le novelle.

Qualcuno di voi forse si ricorderà di Verga o Pirandello. Ebbene, questi due scrittori siciliani hanno prodotto una gran quantità di racconti brevi, dai toni e dai temi più disparati. Sarebbe il caso di investire il vostro tempo alla riscoperta di questi grandi classici. Di sicuro non ve ne pentirete. Non solo, ma nella nostra letteratura sono presenti tanti romanzi molto brevi ed intensi, accessibili a tutti, ma di grande profondità. Di Pirandello ad esempio si potrebbero leggere Il fu Mattia Pascal, o Uno, nessuno, centomila. E se non vi piace Pirandello, provate a leggere Calvino.

Sì, Italo Calvino: la sua trilogia degli antenati è veramente un grande classico. Il visconte dimezzato, Il barone rampante, Il cavaliere inesistente sono libri brevi, leggeri e intelligenti. In pieno stile Calvino. E se non dovesse andarvi a genio la vena fantasy, provate con Il sentiero dei nidi di ragno, esordio letterario dell’autore. Un libro che parla di guerra mondiale e resistenza.

libri da leggere
Lo scrittore Italo Calvino

Ah, quasi dimenticavo. Se avete in casa i racconti di Pavese, Rigoni Stern, Dino Buzzati… beh… potrebbe valerne la pena.

10. Gli italianissimi

Infine qualche nome solo di casa nostra. Perché? Perché ci sono tanti autori italiani del Novecento, che spesso a scuola vengono studiati in fretta e furia, e che adesso sono un po’ dimenticati. Eppure, ce li invidia tutto il mondo. Pensate a D’Annunzio e al suo romanzo più celebre, Il piacere. Per gli amanti della poesia, invece, si consiglia di riscoprire Leopardi, o Eugenio Montale.

Scelte scontate? Per chi li conosce forse sì. Chi non li conosce, è il caso li recuperi! Per voi, invece, che avete bisogno di qualcosa di più ricercato, provate a leggere i versi di Pasolini (ad esempio Le ceneri di Gramsci) o i romanzi di Carmelo Bene (Nostra Signora dei Turchi su tutti). O perché no, Carlo Emilio Gadda (La cognizione del dolore).

E se non vi bastasse, ecco i nomi di due donne veramente superlative: Oriana Fallaci, per chi ha un piglio storico-politico; Alda Merini, per i poeti dall’animo travagliato.

Buona lettura!

Leggi anche:

Serie Netflix consigliate

In streaming su Raiplay

In uscita su Netflix

Libri d’arte

Grandi donne, i libri al femminile

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!

Federico Demitry
Articoli dell'Autore / Federico Demitry

Rispondi

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>