Shrek e vissero felici e contenti

L’ultimo capitolo per il cinema delle avventure dell’orco buono: una storia "al contrario" per un atteso ritorno

«Miei cari amici, siamo giunti all’ultimo capitolo e io temo che il nostro eroe sia caduto vittima di una terribile maledizione». Se a dircelo è il Gatto con gli stivali possiamo – forse – crederci. Sull’essere l’«ultimo capitolo» abbiamo più di una prova. Una per tutte, la tagline, che dichiara, a scanso di equivoci, «l’ultimo capitolo». Per accertarci del fatto che l’eroe sia realmente vittima di una maledizione basta invece il suo nome: Shrek. Dopo Shrek (2001), Shrek 2 (2004), Shrek Terzo (2007) e i cortometraggi da homevideo Shrek 4-D (2003) e Shrekkati per le feste (2007), l’amato orco verde, assieme a famiglia e ad amici, torna dopo tre anni di assenza dal grande schermo in Shrek e vissero felici e contenti. Per rendere indimenticabile l’addio, come per non farsi mancare nulla, si renderà disponibile anche in formato 3D. A detta del cervellone della DreamWorks Animation, Jeffrey Katzenberg, a differenza di Mostri contro alieni (2009) – la prima opera dello studio ad aver utilizzato la tecnologia 3D – Shrek e vissero felici e contenti funzionerà anche rinunciando all’utilizzo della versione 3D ufficialmente sdoganata in tutto il mondo da Avatar (2009) di James Cameron. Secondo Katzenberg, infatti, saranno i personaggi a creare la dimensione "extra" nella nuova pellicola.

In tutto questo, però, vi starete ancora chiedendo: cosa ha combinato – anche – stavolta Shrek per addossarsi addirittura una maledizione? Stanco della sua monotona vita da uomo – pardon, orco! – sposato, e padre di tre piccoli orchi, Shrek firma un patto con il nano Tremotino per ritornare a sentirsi di nuovo un "vero orco". Immediatamente, però, viene catapultato in una versione alternativa di Molto Molto Lontano, dove nulla è più quello che era: Ciuchino è chiamato "orco squinternato" e scappa a gambe levate, il Gatto con gli stivali è ormai grasso e annoiato, gli Orchi vengono cacciati, Tremotino è il re del regno e Shrek e Fiona non si sono mai incontrati. Anzi, Fiona è un orco ricercato! Tremotino dichiara quindi guerra aperta a Shrek, mettendo addirittura una taglia su di lui. Il nostro potrebbe ancora sperare di salvarsi, ma solo baciando Fiona, la quale, però, non sembra assolutamente intenzionata a cedere al suo fascino. Shrek dovrà quindi lottare contro molti per riuscire a salvare Molto Molto Lontano, i suoi amici e la sua famiglia.

Ora vi starete anche chiedendo se il cast di doppiatori sarà ancora – e per l’ultima volta – all-star? Tranquilli, la risposta è assolutamente sì: Mike Myers per Shrek, Cameron Diaz per Fiona, Eddie Murphy per Ciuchino, Antonio Banderas per il Gatto con gli stivali, Justin Timberlake per Artie, Julie Andrews per la regina Lillian, Ian McShane per Capitan Uncino, Larry King per la sorellastra Doris e addirittura Sir James Paul McCartney per il nano Tremontino!

Impossibile chiedere di più e riuscire a non essere… Shrekkati per le feste!

Elisa Panetto

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!

Articoli dell'Autore /