Archivio

Napoli Film Festival 2013: ufficializzato l’omaggio a Bunuel e lanciati i bandi per i concorsi delle varie sezioni

E` partita la fase organizzativa della XV edizione del Napoli Film Festival con l’apertura dei bandi di partecipazione ai concorsi che ogni anno la manifestazione cinematografica partenopea lancia a beneficio di artisti e videomaker. Cinema, cortometraggi, documentari, ma anche fotografia, web series e sceneggiatura rappresenteranno tutto l’universo delle arti visive nell’edizione che il prossimo autunno porterà in città Cinema di grande qualità e cercherà come suo solito di far emergere i nuovi talenti della Settima Arte.

Tra i concorsi più attesi dai giovani cineasti ci sono Schermo Napoli Corti e Schermo Napoli Documentari, le due sezioni del Napoli Film Festival dedicate a opere girate da registi campani o che abbiano per oggetto la Campania. Novità in arrivo per SchermoNapoli Scuola (le cui opere dovranno pervenire entro il 31 Maggio) che dà il via ad una partnership con la Fondazione Premio Napoli.

Oltre ai cortometraggi inviati dalle scuole, il Napoli Film Festival lancia anche un concorso per stimolare la fantasia dei piccoli sceneggiatori: Leggere è. Ogni scuola della Campania potrà infatti presentare un soggetto e il corrispondente story-board, realizzati per la produzione di uno Spot televisivo che inviti i giovanissimi alla lettura. Il nuovo concorso è realizzato in collaborazione con IDICOM – Istituto di Didattica della Comunicazione , Scuola di Televisione “Nanni Loy” e Galassia Gutenberg.

Rivolge lo sguardo oltre confine, invece, il Concorso Europa Mediterraneo che tornerà anche quest’anno a far scoprire al pubblico napoletano opere inattese, piccoli tesori delle cinematografie europee e della sponda sud del Mediterraneo che difficilmente sarebbe possibile trovare nei circuiti distributivi commerciali, come il sorprendente film francese Sotto gli occhi di tutti, premiato lo scorso anno.

Tranne che per Schermo Napoli Scuola le opere che intendono partecipare alle varie sezioni competitive devono pervenire entro il 30 giugno alla commissione del Festival.

Gli organizzatori hanno fatto trapelare quella che non è più un’indiscrezione ma una splendida notizia per cinefili: la XV edizione del Napoli Film Festival renderà omaggio al regista iberico Luis Bunuel nel trentennale della sua morte proponendo sul grande schermo capolavori come  Un chien Andalu, il suo film d’esordio realizzato in collaborazione con Salvador Dalì, Terra senza pane, L’angelo sterminatore, Simon del deserto, Tristana, fino a Viridiana, che gli valse la Palma d’Oro a Cannes.

A Bunuel sarà dedicata anche l’edizione 2013 della sezione del Napoli Film Festival dedicata alla fotografia, il concorso Fotogrammi che, in partnership con l’Istituto Cervantes di Napoli, chiederà ai partecipanti di trarre ispirazione per le loro creazioni fotografiche da sei opere del regista omaggiato (Un cane andaluso del 1929, L‘angelo sterminatore del 1962, Simon del deserto del 1965, Bella di giorno del 1966, Il fascino discreto della borghesia del 1972, Quell’oscuro oggetto del desiderio del 1977).

Sguardo attento alle nuove tecnologie e ai nuovi media come da tradizione per il Napoli Film Festival che con il Premio Schermo Napoli Web propone due categorie: Web Series e Video Blog. Le opere, in questo caso, saranno selezionate dagli organizzatori con l’unica condizione di essere state dirette o prodotte da registi e produttori del Sud Italia. Il conto alla rovescia per il Napoli Film Festival 2013 è ufficialmente partito.

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!