Archivio

Briatore-Gregoraci: luna di miele lampo

Per i novelli sposi, mini-crociera in Sicilia e Tunisia, poi puntatina in Calabria Dopo il matrimonio "blindato" celebrato sabato scorso, fulminea luna di miele per Flavio Briatore ed Elisabetta Gregoraci. Gli impegni di lui con la Formula 1 incombono (domenica c’è il gran premio "di casa" per Renault, quello di Magny-Cours), perciò, subito dopo il tourbillon dei festeggiamenti, i novelli sposi sono volati – naturalmente su un jet privato – da Roma a Trapani, dove ad attenderli hanno trovato il Force Blue, lo yacht dell’imprenditore-manager, a bordo del quale affrontano in queste ore una romantica ma breve crociera fino in Tunisia. Di ritorno, veloce tappa in Calabria, terra d’origine di Elisabetta, e poi dritti in Francia per preparare la corsa. Ma siamo certi che – fra un Gran Premio e l’altro – il signor e la signora Briatore troveranno il tempo per divertirsi.

Le nozze si sono svolte sabato nella chiesa di Santo Spirito in Sassia, a poca distanza dal Vaticano. Ogni precauzione possibile è stata presa per tutelare l’immagine della sposa dagli obiettivi dei fotografi: l’esclusiva era stata infatti promessa a un tabloid britannico, i cui proventi saranno devoluti in beneficenza.

Dopo la cerimonia, gli sposi hanno offerto un brunch ai numerosi ospiti, fra i quali molti personaggi dello sport (Marcello Lippi, Adriano Galliani, Fabio Capello, Jean Todt), della politica (il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi, Daniela Santanchè), dell’informazione, dell’imprenditoria e dello spettacolo. A sorpresa, c’erano anche i Duran Duran, amici di vecchia data di Briatore. E poi Simona Ventura, Mara Venier, Iva Zanicchi, lo stilista Cesare Paciotti, Luciano Benetton, primo "datore di lavoro" dello sposo.

La sposa – in abito candido con le spalle scoperte e un lungo velo di pizzo – ha vestito prima, durante e dopo le nozze tre mise pensate per lei da Roberto Cavalli. Un abito corto rosso sfrangiato stile Charleston prima della cerimonia e una soirée grigio perla per la sera, quando si è svolto un party per 350 invitati presso il castello quattrocentesco di Torcrescenza, alle porte della Capitale.

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!