,

LA LEGGE DEL LIBRO IN ITALIA. APPROVATA

LA LEGGE DEL LIBRO IN ITALIA. APPROVATA

Approvata anche al senato la legge del libro.

Finalmente approvata dopo anni di assoluta mancanza una vera legge del libro . E’ stato faticoso  e lungo, ma alla fine ce l’abbiamo fatta: grazie alla determinazione del Ministro Bonisoli (oggi presidente del Formez) all’appoggio dei librai guidati dagli ottimi Paolo Ambrosini e Alberto Galla e gli editori indipendenti di Adei presieduti da Marco Zapparoli.

la partenza

La legge del 2011 era stata un tentativi riuscito di frenare lo sviluppo della grande distribuzione con l’ introduzione di unaq soglia di sconti non superiore al 15%. Null’altro, infatti ciò ha provocato il crollo della Grande Distribuzione che passerà da un incidenza del mercato (1.4 Miliardi di euro di gran lunga il più piccolo d’Europa ) del 25% all’attuale 10% e di circa 10% del totale mercato.

le librerie

Negli 8 anni intercorsi hanno chiuso più di tremila punti vendita, un disastro, e nessun provvedimento organico è stato intrapreso ,per cercare di invertire la tendenza, salvo la App 18 del governo Renzi, che seppur meritoria non ha , come prevedibile risolto nè mitigato la tendenza.

Il libro

Il libro è il termometro del livello culturale del Paese, in Francia leggono normalmente libri tra l’80% e il 90% dei cittadini, in Germania circa lo stesso, mentre in italia siamo tra il 40% e il 50% . E’ indubbiamente un fenomeno troppo preoccupante per non intervenire , ma lo statu quo va bene soprattutto ai grandi editori e alle posizioni di oligopolio di cui il mondo del libro è pieno.

Non esiste infatti una normativa antitrust, come in tutti i paesi civili e democratici ma ci si affida ad interventi ex post che hanno permesso ad esempio a Mondadori di comprare Rizzoli, con la prevedibile conseguenza, di distruggere il più forte competitor da parte del primo Gruppo editoriale italiano.

Si potrebbe andare avanti ,ma oggi è meglio fermarsi e festeggiare, ABBIAMO UNA LEGGE DEL LIBRO.

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!

Alessandro Dalai
Articoli dell'Autore / Alessandro Dalai

Rispondi

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>