Dizionario Arte

Society of Independent Artists

Society of Independent Artists. Organizzazione costituita a New York nel dicembre del 1916

Society of Independent Artists. Organizzazione costituita a New York nel dicembre del 1916 al posto della Association of American Painters and Sculptors che venne sciolta -a obiettivo raggiunto -dopo l’allestimento dell’ Armory Show nel 1913. Lo scopo della Society era quello di dare agli artisti innovatori l’opportunità di mostrare le loro opere in esposizioni annuali in antitesi con la conservatrice National Academy of Design.

organizzate sul modello francese del Salon des Indépendants,

Queste mostre erano organizzate sul modello francese del Salon des Indépendants, senza giuria né premi, dando a chiunque la possibilità di esporre dietro pagamento di una modesta quota. La prima mostra, nell’aprile del 1917, espose più di duemilacinquecento opere di circa milleduecento artisti e  con ogni probabilità la più estesa esposizioni mai tenuta negli Stati Uniti.

Tuttavia la Society of Independent Artists la ricordano principalmente per un’opera che non venne esposta, perché Marcel Duchamp (uno dei componenti della Society) diede le dimissioni dopo che il suo ready-made, un orinatoio capovolto, venne rifiutato.

Sebbene molte teorie estetiche siano state lette nel suo gesto

Sebbene molte teorie estetiche siano state lette nel suo gesto, probabilmente il motivo principale era di dimostrare l’incongruità di una società il cui intento dichiarato era di permettere a chiunque di esporre qualsiasi cosa. Il primo presidente della Society fu William Glackens; seguì John Sloan, che rimase in carica dal 1918 fino alla morte avvenuta nel 1951. Si continuò a tenere esposizioni annuali fino al 1944, ma presto queste persero molto in termini di quantità e qualità.

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!