giusto di gand
Dizionario Arte

Giusto di Gand, pittore fiammingo

È oramai unanimemente accolta dalla critica l’identificazione di Giusto di Gand, attivo nella corte di Federico da Montefeltro ad Urbino tra il 1472 e il 1475, con il pittore fiammingo Joos van Wassenhove, che in alcuni documenti risulta essere stato iscritto come maestro alla Compagnia dei Pittori di Anversa (1460) e di Gand (1464).

Pittore che, tra il 1464 e il 1468, dipinse una Crocifissione per la chiesa di San Bavone a Gand, mentre dal 1472 compare, come Giusto di Gand, presso la corte urbinate, dove realizzò la pala della Comunione (Galleria Nazionale delle Marche, Urbino).

Insieme a Pedro Berruguete, il ciclo degli Uomini illustri e delle Arti Liberali nello studiolo del Palazzo Ducale.

A partire dal 1475 il nome di Giusto, che tanto ha contribuito nell’importazione dei modelli fiamminghi nella penisola italiana, non appare più nei documenti, né in Italia, né nelle Fiandre.

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!