Gaudier-Brzeska, Henri

Gaudier-Brzeska, Henri

Henri Gaudier-Brzeska

Gaudier-Brzeska, Henri. Scultore e grafico francese, attivo in Inghilterra per la maggior parte della sua breve carriera. Viene abitualmente considerato parte della storia dell’arte inglese piuttosto che di quella francese. Nel 1910 a Parigi si diede alla scultura senza un vero e proprio apprendistato. Negli stessi anni incontrò Sophie Brzeska. Questa era una donna polacca di vent’anni più di lui, con la quale visse da quel momento (aggiunsero entrambi il cognome dell’altro al proprio).

Nel 1911 si trasferirono a Londra, che Gaudier aveva visitato brevemente nel 1906 e nel 1908, e vissero per un periodo in estrema povertà. Lo scultore divenne amico di Wyndham Lewis e di altre figure importanti di letterati e artisti e il suo lavoro fu esposto nelle mostre d’avanguardia, come la mostra dei *vorticisti del 1915. Nel 1914 si arruolò nell’esercito francese e l’anno seguente fu ucciso, a soli 23 anni.

Il suo stile si era evoluto con stupefacente rapidità da un modellato alla maniera di Rodin a un modo squisitamente personale di scolpire forme che si semplificano radicalmente come quelle di Brancusi (Danzatrice in pietra rossa, 1913 ca, Tate, Londra). In Inghilterra, solo Epstein a quel tempo produceva scultura così stilisticamente avanzata come quella di Gaudier. In vita la sua opera era apprezzata solo da un piccola cerchia, ma dopo la morte fu largamente riconosciuto come uno degli scultori di rilievo della sua generazione, incarnando quasi la leggenda di un genio non realizzato. Oltre alle sculture lasciò degli splendidi disegni di animali.

Nascita: Saint-Jean-de-Braye 1891;
Morte: Neuville-Saint-Vaast 1915

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!

Alessandro Dalai
Meet the author / Alessandro Dalai