VENERE DI WILLENDORF

Venere di Willendorf. Statuetta preistorica in pietra calcarea raffigurante una donna nuda, obesa, senza volto, rinvenuta a Willendorf in Austria nel 1908. È alta undici centimetri (abbastanza piccola da poter essere tenuta in una mano) ed è generalmente datata intorno al 30.000 a.C. Ci sono tracce di colorazione rossa sulla pietra. Sono state scoperte più di cento statuette di ‘Veneri’ preistoriche di questo tipo in siti che spaziano dall’Italia alla Siberia, ma questa è senza dubbio la più famosa perché, mentre le altre tendono a essere fortemente stilizzate, questa è invece straordinariamente realistica: non ci colpisce come un’astrazione, un’idea o un ideale di donna e di fecondità; nonostante la mancanza del volto e l’esagerata corpulenza, ci si sente di fronte a una donna vera (N.K. Sandars, Arte preistorica in Europa, 1968). Si presume che queste statuette siano state realizzate per assicurare fertilità o fecondità.

venere di willendorf

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!

Alessandro Dalai
Articoli dell'Autore / Alessandro Dalai