VANTONGERLOO., GEORGES

VANTONGERLOO., GEORGES

Vantongerloo, Georges. Scultore, pittore e architetto belga, attivo soprattutto in Francia, uno dei pionieri dell’approccio matematico all’arte *astratta.

Nel 1917 si unì al gruppo De Stijl, abbandonando lo stile convenzionalmente naturalistico, che aveva praticato fino ad allora, in favore dell’astrattismo, applicando i principi del neoplasticismo alla scultura in tre dimensioni (Interrelation of Volumes, 1919, Tate, Londra).

Dal 1919 al 1927 visse a Mentone e per il resto della vita a Parigi, dove divenne membro del gruppo Cercle et Carré e fu uno dei fondatori di Abstraction-Création. A partire dal 1928 cominciò a disegnare ambiziosi progetti architettonici (mai realizzati), tra cui un Skyscraper City (1930), la cui struttura cubiforme ricorda quella delle sue sculture.

Negli anni Quaranta la scultura di Georges Vantongerloo divenne più varia con l’introduzione di materiali come il filo metallico e il perspex e l’esplorazione degli effetti della riflessione e della rifrazione. I quadri si basarono su linee verticali e orizzontali fino al 1937, quando Vantongerloo introdusse la linea curva, in contrasto con l’idea dell’amico Mondrian che sosteneva che solo le strutture basate su angoli retti riflettessero l’armonia dell’universo.

Nascita: Anversa 1886; Morte: Parigi 1965

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!

Alessandro Dalai
Articoli dell'Autore / Alessandro Dalai