piombo
Dizionario Arte

piombo, metallo pesante, morbido e argentato

Piombo. Metallo pesante, morbido e argentato, che ossidandosi diviene grigio-bluastro. Usato sin dall’antichità per molti scopi decorativi e pratici, soprattutto nelle tubature e per i tetti, poiché risulta resistente e facile da lavorare.  Martellato, scolpito e limato una volta freddo e, a causa del basso punto di fusione, può essere fuso molto più facilmente del bronzo, anche se non permette di raggiungere dettagli tanto raffinati.

Utilizzato dai greci per piccole statue, dai romani per gli ornamenti da giardino, nel periodo romanico per i fonti battesimali (specialmente in Inghilterra) e nel rinascimento per *medaglie e placchetta. Tuttavia non lo usarono abitualmente per grandi sculture sino al tardo Seicento, quando trovò largo impiego nelle statue del giardino di Versailles.

Inaugurarono così la moda delle statue da giardino in piombo, che perdurò per quasi tutto il XVIII secolo; John Nost fu l’esponente più importante di questo tipo di opere in Inghilterra. Il piombo è “particolarmente adatto alle sculture da giardino per la sua delicata consistenza e per l’aspetto soffice, che ben si armonizza con il fogliame” (Jack C. Rich, The Materials and Method of Sculpture, 1947).

Nel XVIII secolo venne usato talvolta per opere più ambiziose, per esempio da George Raphael Donner. Durante il XIX secolo usato sempre più raramente, ma esistono alcune splendide opere ornamentali dell’Albert Memorial (1863-76), nei giardini di Kensington a Londra.

 

piombo
Jacob Epstein, Madonna con bambino

In epoca moderna lo utilizzarono abbastanza raramente dagli scultori, anche a causa della crescente preoccupazione per la sua tossicità, ma Epstein lo impiegò per la sua grande Madonna con bambino (1953), in Cavendish Square, a Londra, poiché era disponibile un quantitativo considerevole di piombo proveniente dai tetti del convento, danneggiato dalla guerra, che egli stava decorando. Più recentemente, Richard Serra ha usato del piombo fuso per schizzarlo sulle sue sculture.

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!