Nabis

Nabis. Gruppo di pittori, perlopiù francesi, attivo a Parigi negli anni Novanta dell’Ottocento; la loro concezione dell’arte era essenzialmente *simbolista, e furono influenzati in particolare dall’uso espressivo del colore e dal disegno ritmico di Gauguin.

Il nome Nabis (in ebraico: profeti) fu coniato in riferimento allo zelo missionario con cui promossero gli insegnamenti di Gauguin. Sérusier, che aveva incontrato Gauguin a Pont-Aven nel 1888, fu la forza guida del gruppo e con Denis il suo principale teorico. Altri membri dei Nabis furono Bonnard, Maillol (prima che si dedicasse alla scultura), Ranson (vedi académie), l’ungherese Josef Rippl-Rónai (1861-1927), Vallotton, Vuillard e suo cognato Ker-Xavier Roussel (1867-1944).

Oltre che in pittura, furono attivi nel design (di poster, vetrate e scenografie teatrali) e nell’illustrazione di libri. Mostre collettive si tennero tra il 1892 e il 1899, e in seguito i membri abbandonarono gradualmente il gruppo.

Alcuni di loro portarono avanti le idee dei Nabis anche nel XX secolo, soprattutto Sérusier e Denis, il cui lavoro rimase di spirito esoterico e legato ai loro credo religiosi.

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!

Alessandro Dalai
Articoli dell'Autore / Alessandro Dalai