Delaunay Robert
Dizionario Arte

Delaunay, Robert. Pittore francese

Delaunay, Robert. Pittore francese. Inizialmente dipinse in stile *impressionista, ma nel 1906 iniziò a sperimentare le qualità astratte del colore che sarebbero state il tema centrale della sua carriera.

Delaunay, Robert. Pittore francese. Inizialmente dipinse in stile *impressionista, ma nel 1906 iniziò a sperimentare le qualità astratte del colore che sarebbero state il tema centrale della sua carriera.

Il suo punto di partenza fu il neoimpressionismo, ma invece di usare la tecnica puntinista di Seurat, indagò sull’interazione tra grandi superfici di colori contrastanti e si interessò particolarmente alle interconnessioni tra colore e movimento. Dal 1910 diede un suo personale contributo al cubismo affiancando le sue forme frammentate a colori vibranti (invece dei muti marroni e grigi di Braque e Picasso) e dipinse il dinamismo della vita cittadina invece del repertorio standard cubista di nature morte e così via.

In particolare realizzò una serie memorabile di dipinti della Tour Eiffel

In particolare realizzò una serie memorabile di dipinti della Tour Eiffel in cui il grande monumento sembra sprigionare esplosioni di energia (Tour Eiffel, 1910, Guggenheim Museum, New York). Dal 1912 dipinse immagini completamente astratte (fu il primo artista francese a farlo). Apollinaire diede all’opera di Delaunay il nome di orfismo per le sue analogie con l’arte astratta della musica. Nel 1913 si tenne una sua personale alla galleria Der Sturm di Berlino e il suo lavoro ebbe una grande influenza sugli *espressionisti tedeschi come Klee, Macke e Marc; influenzò anche i *futuristi in Italia e i *sincromisti americani.

Delaunay era notoriamente competitivo e pienamente consapevole dell’importanza della sua opera; in questo periodo compilò una lista di tutti gli artisti, anche minori, che pensava di aver influenzato. In ogni caso il periodo in cui fu una figura chiave dell’arte moderna fu abbastanza breve; visse in Spagna e in Portogallo durante la prima guerra mondiale e dopo il suo ritorno a Parigi, nel 1920, il suo lavoro perse d’ispirazione e qualità e divenne piuttosto ripetitivo.

Casa sua divenne un punto d’incontro per gli artisti dadaisti, ma i quadri di Delaunay continuarono a essere collegati alle teorie del colore. Le sue ultime opere di rilievo furono due grandi dipinti murali (distrutti) per i padiglioni della fiera mondiale di Parigi del 1937.

Nascita: Parigi 1885; Morte: Montpellier 1941

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!