cassone

Cassone. Grande cassa o cassapanca decorata, spesso destinata a contenere la dote di una sposa oppure offerta come dono nuziale, in uso soprattutto dal XIV al XVI secolo.

I cassoni decorati sulla faccia anteriore furono particolarmente di moda nella Firenze del XV secolo; le decorazioni rappresentavano spesso episodi biblici, della storia classica o della mitologia, che indicavano una lezione morale o contenevano un augurio di felicità per i novelli sposi.

Spesso i cassoni erano fabbricati in coppia

Spesso i cassoni erano fabbricati in coppia, con gli stemmi di famiglia uno della sposa e uno dello sposo: una coppia, datata 1472, conservata presso la Courtauld Gallery a Londra, è particolarmente degna di nota per la conservazione delle spalliere originali. I dipinti sui cassoni sono in genere artigianali, raramente di alta qualità, anche se alcuni importanti artisti, tra cui Domenico Veneziano, Paolo Uccello e Botticelli si sono cimentati in questo campo.

Il maggiore tra i pittori specializzati in questo campo fu Apollonio di Giovanni (1415-1465). Molti pannelli sono stati in varie epoche staccati dai cassoni e messi in mostra come dipinti a sé.

Di fatto qualsiasi dipinto

Di fatto qualsiasi dipinto rinascimentale con il soggetto, la misura e le proporzioni tipiche del frontale di cassone (approssimativamente con larghezza tre o quattro volte l’altezza) è probabilmente classificabile come un dipinto da cassone, anche se simili dipinti furono usati anche per altri tipi di mobili (per esempio letti).

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!

Alessandro Dalai
Articoli dell'Autore / Alessandro Dalai