salon de refuses
Dizionario Arte

Salon des Refusés

Salon des Refuses.Esposizione tenutasi a Parigi nel 1863 per mostrare le opere che erano state rifiutate dalla commissione selezionatrice del Salon ufficiale.

In quell’anno ci furono forti proteste da parte degli artisti i cui lavori erano stati respinti, così l’imperatore Napoleone III, “desiderando di permettere al pubblico di giudicare la legittimità della protesta”, ordinò l’apertura di questa speciale esposizione.

Il Salon des Refusés attirò un’immensa folla che venne principalmente per deridere i lavori esposti e Déjeuner sur l’herbe di Manet fu oggetto di particolare scherno. Altri maggiori artisti esposti furono Cezanne, Camille Pissarro e Whistler.

Nonostante la sfavorevole reazione ai lavori esposti, il Salon fu di grande importanza in quanto screditò il prestigio del Salon ufficiale. Dopo questo evento gli artisti organizzarono le loro esposizioni (soprattutto gli *impressionisti nel 1874) e crebbe l’importanza dei mercanti d’arte.

Il Salon des Refusés è così considerato un punto di svolta nella storia dell’arte e il 1863 è stato descritto come “l’anno più probabile in cui far cominciare la storia della pittura moderna” (Alan Bowness, Arte moderna in Europa, 1972).

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!