Addison, Joseph. Scrittore e statista inglese

Addison, Joseph. Scrittore e statista inglese

Joseph Addison

Addison, Joseph, fu scrittore e statista inglese. Addison fu deputato whig dal 1708 fino alla sua morte, studioso di classicità, poeta, drammaturgo e uno dei più importanti giornalisti del suo tempo. I suoi articoli apparvero principalmente sul Tatler e poi sullo Spectator, letti soprattutto dalla classe media, ed egli ebbe a dire: Sarà pure immodesto dire così di me stesso, ma io ho tirato fuori la filosofia dagli armadi e dalle biblioteche, dalle scuole e dai collegi, per diffonderla nei circoli e nelle assemblee, sui tavoli dei salotti e dei caffè.

Riguardo alle tematiche estetiche

Riguardo alle tematiche estetiche, i suoi scritti più importanti sono una serie di saggi dal titolo “Sui piaceri dell’immaginazione”, pubblicati sullo Spectator nel 1712. Essi offrono una visione pragmatica delle arti, e la convinzione che esse dovrebbero “trarre le loro leggi e regole dal sentire generale e dal gusto degli uomini, non dai principi interni alle arti stesse”.

In questi scritti contribuì

In questi scritti Addison contribuì a porre le basi della nozione di ‘sensibilità’ e di ‘senso innato’ della bellezza, successivamente trattato da Hutcheson e dal filosofo David Hume (1711-1776). Come membro del Kit-Cat Club, Addison fu ritratto da Kneller.

Nascita: Milston 1672;
Morte: Londra 1719

ADDISON, JOSEPH
ADDISON, JOSEPH

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!

Alessandro Dalai
Articoli dell'Autore / Alessandro Dalai