Abildgaard, Nicolai Abraham

Pittore danese neoclassico, soprattutto di soggetti storici, letterari e mitologici. Studiò presso l’Accademia di Copenaghen e poi, dal 1772 al 1777, a Roma, dove la sua amicizia con Füssli contribuì all’assimilazione di elementi romantici nei suoi lavori. Dopo il ritorno in Danimarca il suo stile si fece più classico, come nel ciclo di dipinti che rappresentano gli scrittori romani Terenzio e Apuleio (1802-04 e 1808-09 rispettivamente, Statens Museum, Copenaghen). Diventò uno degli esponenti di maggior spicco dell’arte danese ed ebbe grande influenza come direttore dell’Accademia di Copenaghen (1789-91 e 1801-09), dove tra i suoi allievi figurarono Runge e Thorvaldsen. Occasionalmente Abildgaard lavorò come architetto, scultore e disegnatore, oltre a scrivere d’arte. Il suo lavoro più ambizioso, un enorme ciclo decorativo presso il Palazzo Christiansborg di Copenaghen (1778-91), fu in gran parte distrutto da un incendio nel 1794. Nascita: Copenaghen 1743; Morte: Copenaghen 1809

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!

Meet the author /