Aalto, Alvar

Architetto, designer, scultore e pittore finlandese. Oltre a essere uno dei più grandi architetti del Novecento, diede prova di talento anche nel design di mobili, nella pittura e nella scultura astratta. In linea con la sua provenienza da una terra ricca di foreste, nei suoi lavori fece grande uso di legname, e nel 1933 brevettò un metodo per piegare il compensato nella costruzione di mobili. Negli anni Trenta si dedicò a quelli che sono stati definiti esperimenti di laboratorio artistico, usando legno laminato per creare rilievi astratti e sculture senza supporto, caratterizzate da forme curve irregolari. Questi esperimenti scultorei avevano il duplice scopo di risolvere i problemi tecnici riguardanti la flessibilità del legno e di sviluppare idee spaziali per il suo lavoro architettonico. Negli anni Cinquanta passò alla scultura su vasta scala, lavorando con bronzo, marmo e tecniche miste. Il lavoro più importante in questo campo è il monumento commemorativo per la battaglia di Suomussalmi (1960), una colonna in bronzo inclinata su un piedistallo in pietra, che emerge dalla distesa artica del campo di battaglia. Aalto contribuì inoltre a diffondere la conoscenza dell’arte moderna presso il pubblico finlandese, in particolar modo il lavoro degli amici Calder e Leger.

Nascita: Kuortane 1898; Morte: Helsinki 1976

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!

Meet the author /