Dizionario Arte

Runge, Philipp Otto

Pittore e disegnatore tedesco. Anche se la sua carriera iniziò tardi e morì giovane (di tubercolosi), è considerato secondo solo a Friedrich tra gli artisti romantici tedeschi. Studiò all’ Accademia di Copenaghen (1799-01), poi si trasferì a Dresda, dove conobbe Friedrich. Nel 1803 si trasferì ad Amburgo, dove trascorse il resto della vita. Runge ebbe mentalità mistica e panteistica e nel suo lavoro cercò di esprimere l’armonia dell’universo attraverso il simbolismo di colori, forme e numeri. Per questo motivo progettò una serie di quattro dipinti chiamati Le fasi del giorno, destinati a essere esposti in uno speciale edificio e con l’accompagnamento di musica e poesia. Dipinse due versioni del Mattino (1808, e 1809, Kunsthalle, Amburgo), ma gli altri tre non andarono oltre i disegni preparatori. Runge fu anche uno dei migliori ritrattisti tedeschi del suo periodo; molti esempi sono ad Amburgo. Il suo stile era rigido, tagliente e intenso, a volte quasi naïf. Nel 1810 pubblicò Farben-Kugel (la sfera del colore) che riassumeva molti anni di ricerca sul colore, duranti i quali aveva intrattenuto una corrispondenza con Goethe. Nascita: Wolgast 1777; Morte: Amburgo 1810

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!